SORRENTO NASCE "SURRENTUM COREINCANTO". video di lucioesposito

0

In basso i video.  Presso l’Aula Magna dell’Istituto Grandi di Sorrento , oggi 2 febbraio2013 è nata la scuola per bambini COREINCANTO.

PROGETTO CULTURALE: SURRENTUM CORINCANTO
A cura di : Staiano Luigi, Agrillo Carolina, Di Leva Giuseppina.
SURRENTUM CORINCANTO è un’idea che nasce sulla scia della entusiastica partecipazione dei bambini del Circolo Didattico di Sorrento in occasione della manifestazione conclusiva del laboratorio musicale relativo al progetto “MAGNIFICO SUD” dove centinaia di bambini di età compresa tra i 3 e i 9 anni, diretti dal maestro Luigi Staiano, si sono esibiti con magistrale bravura ed entusiasmo catturando l’attenzione, l’interesse e la soddisfazione di genitori, familiari e di tutti i presenti. 
La nascita di SURRENTUM CORINCANTO, che avrà la sua sede operativa presso l’Auditorium dei Frati Francescani di Sorrento, si rivolge inizialmente a bambini e ragazzi della Penisola Sorrentina.
Si eseguiranno attività formative, laboratori espressivi, seminari, stages, artigianato musicale, gruppi di studio culturali e momenti di aggregazione. Le attività avranno come punto di riferimento costante la riscoperta delle nostre radici attraverso la rivalutazione di ritmi, melodie e danze del passato, tracciando così un collegamento fra tradizione e contemporaneità.
Il progetto educativo che anima il SURRENTUM CORINCANTO ha come obiettivo aggiunto quello di favorire la crescita armonica dei bambini. Il lavoro in team, infatti, allena l’individuo ad interagire con gli altri ma soprattutto, fornisce loro una chiave espressiva dell’emotività inconscia e li aiuta a costruire una personalità armonica.
Le finalità individuate sono le seguenti:
• Offrire momenti di aggregazione e socializzazione;
• Sviluppare attraverso la musica e il canto la sensibilità del bambino, spesso offuscata da una miriade di messaggi contraddittori che provengono dall’ambiente circostante, particolarmente dalla televisione;
• Allenare l’individuo all’ascolto di sé e degli altri;
• Valorizzare le doti individuali non per alimentare protagonismi, ma per ottenere una crescita corale;
• Sensibilizzare i partecipanti sull’importanza di assumersi degli impegni per realizzare progetti comuni, anche a lunga scadenza;
• Stimolare l’attitudine verso un ideale comune,il bene della comunità, che in questo modo si riappropria dei valori quali il senso di appartenenza ad un territorio in cui ritrovare e riconoscere la propria identità.
In SURRENTUM CORINCANTO ciascuno troverà un luogo di incontro dove, senza dimenticare la prospettiva delle tradizioni che ci ispira, sperimenterà i valori fondamentali della convivenza umana, che costituiscono l’essenza stessa del nostro impegno.
Lo stare insieme è una delle esperienze più entusiasmanti e coinvolgenti che una persona possa vivere, perché tocca spazi e tempi interni all’uomo, libera emozioni profonde, mette le ali alla fantasia.
Vivendo questi momenti di aggregazione , socializzazione e condivisione di valori come l’amicizia, la collaborazione, la solidarietà, fa capire l’importanza di assumersi degli impegni per realizzare progetti comuni.
Oggi i bambini, i ragazzi e gli adolescenti sono attirati in un circolo vizioso come consumatori passivi di enormi quantità di musica preconfezionata; in tal modo vengono offuscate le loro potenzialità espressive e creative che attraverso il canto potrebbero svilupparsi.
SURRENTUM CORINCANTO si adopera, invece, per recuperare, mantenere viva la tradizione, non disdegnando una sana contaminazione di altre culture del bacino del Mediterraneo, tracciando così un collegamento tra tradizione-contaminazione- contemporaneità.

Maria Teresa De Angelis, Carla Angrillo, e il maestro Luigi Staiano, hanno presentato MUSICA CANTO E DANZA PER BAMBINI, una scuola di tradizioni musicali, basata su nenia e filastrocche del seicento, quelle di Roberto De Simone, per intenderci, musica sul tamburello e castagnette. Presenti uno gran numero di bambini ma anche di danzatori e tammorrari che hanno dato dimostrazione dei possibili obiettivi. Nei Video i discorsi di presentazioni e le dimostrazioni di musica e danza.

Luigi Staiano ha ricordato che oggi giorno della Candelora è dedicato alla Madonna di Montevergine, ove il popolo della tammorra si da appuntamento per omaggiare la Madonna.