Cirielli alla prova di Salerno: "Ho il 60 per cento dei consensi"

0

Cirielli e Fratelli d’Italia alla prova di Salerno. Dopo l’uscita dal Pdl, l’ex presidente della Provincia, apre oggi (ore 18.30, Grand Hotel) la campagna elettorale in città forte – ha annunciato ieri a Scafati – di un sondaggio che gli assegnerebbe un lusinghiero 60 per cento di elettori pronto a rivotarlo. Un dato enorme, considerato che a Fdi mediamente i sondaggi, a livello nazionale, assegnano tra lo 0,6 e il due per cento in un testa a testa con La Destra di Storace decisivo per l’ingresso di almeno un paio di deputati in Parlamento. «Cirielli è sempre molto ambizioso», aveva detto sabato il commissario provinciale del Pdl Mara Carfagna. Ambizione o no, ecco che la provincia di Salerno e il suo leader locale diventano snodo del partito delle tre teste (La Russa, Meloni e Crosetto) capace di determinare un consenso che altrove non c’è, fatta forse eccezione per il Piemonte. Per questo l’appuntamento di stasera è molto rilevante: da un lato c’è il 90 per cento del vecchio gruppo dirigente transitato a Fdi dal Pdl e il suo peso di potere nelle amministrazioni locali, dall’altro la forza del marchio del Pdl e Berlusconi. Tutto ciò non sfuggirà a Cirielli e al suo stato maggiore. Anche perché lo stesso generoso sondaggio che assegna a Cirielli il 60 per cento tra gradimento e intenzioni di voto (superiore di quasi cinque punti al risultato del presidente alle elezioni provinciali del 2009) evidenzia come per un terzo di quegli elettori Cirielli sia ancora parte del Pdl. All’appuntamento del Grand Hotel Cirielli arriva dopo il bagno di folla di ieri a Scafati, dove si è seduto fianco a fianco con il sindaco uscente e ricandidato del Pdl (ma anche degli stessi Fratelli d’Italia) Pasquale Aliberti, che nel partito di Berlusconi resta, almeno per ora, insieme alla moglie Monica Paolino consigliere regionale.

DI FLORIANA LONGOBARDI IL MATTINO.IT

Lascia una risposta