Le vergnogne del Comune di Sorrento.

0

Egregio Direttore ancora una volta, quale cittadino di Sorrento sono costretto a chiedere alla Dott.ssa Elena Inserra, Segretaria Generale del Comune di Sorrento di disporre la pubblicazione sul sito internet dell’Ente, degli atti che per legge devono essere a conoscenza dei cittadini. Infatti con la nota prot.n.3233 del 21.01.2013, ho chiesto la pubblicazione dell’elenco delle spese di rappresentanza sostenute nell’anno 2011 dagli Organi di Governo dell’Ente che non risulta sul sito internet. La mancata pubblicazione, a tutt’oggi, di detto elenco costituisce una palese omissione e violazione dell’Art. 16 comma 26 del decreto legge n. 138/2011, convertito nella legge 148/2011. Forse che non costituisce omissione anche la mancata pubblicazione all’albo pretorio elettronico delle concessioni edilizie rilasciate a vario titolo,come pure tutti gli atti la cui pubblicazione è disposta per legge nonchè tutti i provvedimenti adottati dall’Amministrazione che ampliano o restringono la sfera dei diritti dei cittadini così come stabilito dall’art. 40 dello Statuto del Comune di Sorrento?. Quale fiducia possono avere i cittadini nell’operato di amministratori, dirigenti e funzionari che hanno l’arroganza di agire nel disprezzo delle regole sancite finanche dallo statuto dell’Ente che rappresentano? A nulla sono servite le mie denuncie alle varie autorità inoltrate il 20.09.2012 e 12.11.2012 prot. n. 38908 e n. 47388 del Comune di Sorrento per far valere tali principi.Quali interessi si muovono dietro tanta riluttanza nel rispetto delle regole? Esiste una vera volontà di combattere il fenomeno dell’abusivismo edilizio? Se esiste davvero, perchè non dare la massima pubblicità agli atti adottati dagli Uffici competenti, senza, ovviamente violare la privacy degli interessati? Con l’augurio che altri cittadini sentano il bisogno di far valere i propri diritti, La ringrazio per l’ulteriore ospitalità sulla Sua rubrica.