Congrega della SS. Annunziata Piano di Sorrento. Concerti della Domenica:Antonio Pezzullo

0

L’appuntamento di domenica 20 gennaio alle 19.00 nella Chiesa dell’Annunziata è con Antonio Pezzullo,il concerto sarà preceduto da illustrazione storica artistica del Priore Giuseppe Cuccaro e da Lucio Esposito.

 

Antonio Pezzullo nasce a Napoli nel 1986, giovanissimo intraprende lo studio della chitarra classica con Nicola Campanile. Sin dai primi anni di studio ha avviato una intensa attività concertistica, sia in veste di solista, sia in diverse formazioni cameristiche e orchestrali, esibendosi per importanti rassegne, festival e manifestazioni in tutta Italia.
Si è laureato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “G. Martucci” di Salerno.
Nel 2012 consegue il Biennio Superiore con indirizzo solistico, ottenendo il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale sotto la guida di Antonello Grande.
Durante la selezione degli allievi del Conservatorio di Salerno, viene scelto per partecipare in veste di solista al Festival di Villa Guariglia in Vietri sul Mare. Nel 2011 viene invitato come solista e prima chitarra in trio al Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli per eseguire musiche del compositore Mario Gangi nell’anniversario della sua scomparsa. Nel 2012 viene invitato al Conservatorio “N. Sala” di Benevento per eseguire un Recital su J.S.Bach.
Ha partecipato come chitarrista accompagnatore nella scena centrale del film “Caruso, la voce dell’amore”, dedicato al grande tenore napoletano e prodotto da Rai Fiction con la regia di Stefano Reali, accompagnando il protagonista-cantante Gianluca Terranova.
E’ risultato vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali tenuti in ambito europeo.
Si è specializzato con i chitarristi-compositori Yurki Mullarinen (Finlandia), Roland Dyens (Francia) ed ha seguìto dei corsi di perfezionamento con Regina Himmelbauer (Germania), Antigoni Goni (Grecia), Adam Marec (Slovacchia), Antonio de Innocentis (Italia) e Aniello Desiderio (Italia).
Antonio Pezzullo suona una chitarra del maestro liutaio Alessandro Marseglia, una chitarra del liutaio giapponese Sakurai Kohno e una chitarra da lui stesso costruita.