sabato 25 ottobre 2014 | Aggiornato alle 22:21

13/07/2012

Napoli. Teatro Trianon. Palco libero al Trianon.

«Palco libero al Trianon», nel teatro pubblico si apre
da luglio una vetrina per i musicisti indipendenti emergenti

 

Con «Palco libero al Trianon. I gruppi “indie” emergenti in Campania», da mercoledì 4 luglio, il teatro pubblico del centro antico di Napoli non va in ferie.

 

Conclusa la programmazione invernale, con soddisfacenti risultati di pubblico e lusinghieri giudizî della critica, il Trianon ha presentato alla stampa una nuova rassegna musicale che consentirà alle formazioni indipendenti napoletane e campane di farsi ascoltare dal pubblico e dagli addetti ai lavori locali e nazionali, suonando dal vivo in un teatro che non è solo un palco prestigioso in quanto offre una bella acustica e, ancora, staff e impianti di audio, luci e climatizzazione di qualità.

 

Palco libero al Trianon è organizzato in collaborazione con il Mei - Meeting degli Indipendenti e il suo festival di musica italiana dal vivo per giovani emergenti Supersound di Faenza, la fiera del disco e della musica DiscoDays e il webmagazine specializzato Mayday news di Napoli, con il media partnering di radio Marte.

 

Questa prima edizione è a ingresso libero e si svolgerà in due fasi: a luglio, tutti i mercoledì e giovedì; a settembre tutti i martedì e mercoledì (fino al giorno 25), sempre alle ore 21.

 

I gruppi saranno selezionati dal comitato tecnico costituito dai rappresentanti dei partners organizzativi, coordinato da Gennaro Pasquariello.

 

Le candidature devono essere inviate alla casella di posta elettronica palcolibero@teatrotrianon.org , indicando i due brani a scelta da eseguire e le coordinate di un referente (nome e cognome, indirizzo e numero di telefono), nonché allegando una biografia, anche per il tramite di un link a una pagina Internet. È gradito l’invio dei brani (preferibilmente con link a una pagina Internet o con files in mp3 allegati) e una foto a colori del gruppo (di almeno 150 punti per pollice di risoluzione).

 

I quarantacinque gruppi selezionati si esibiranno nelle quindici sere alla presenza di importanti addetti ai lavori e, per ognuno di loro, sarà girato un video con intervista pubblicato da Mayday news e dai canali del Mei.

 

Tra gli addetti ai lavori che hanno aderito alla fase di settembre ci sono Giordano Sangiorgi del Mei, Enrico de Angelis del Club Tenco e Renato Marengo della trasmissione Demo di RadioUno della Rai.

 

Ma Palco libero al Trianon non è solo questo.

 

Sulla base della valutazione del comitato e delle votazioni del pubblico sul web, alcune formazioni saranno invitate a esibirsi nelle prossime edizioni di DiscoDays e Supersound.

 

Inoltre, proprio al festival Supersound, che si terrà a Faenza dal 28 al 30 settembre 2012, il Trianon sarà presente con l’allestimento di un desk informativo per promuovere tutti i gruppi esibiti nella rassegna.

 

La presentazione della nuova iniziativa del Trianon è servita agli amministratori del teatro pubblico per fare un punto dell’indirizzo produttivo.

 

Per il neopresidente del Trianon Maurizio D’Angelo, in carica da circa due mesi, «grazie all’impegno dei due enti soci, la Regione Campania e la Provincia di Napoli, il Trianon ha intrapreso dallo scorso mese di dicembre un nuovo start up di attività che si è concretizzato con la programmazione di tre rassegne (Mo’ vene Natale, Trianon music live e Maggio al Trianon), per un ammontare di ben 26 titoli di spettacoli musicali e teatrali che hanno visto la partecipazione complessiva di 240 artisti e di 14.000 spettatori; ora, con Palco libero, il Trianon vuole affermare la propria natura pubblica interpretando anche il ruolo di agente di sviluppo del territorio nello scenario artistico, culturale, economico e sociale».

 

«Con questa manifestazione – gli fa eco Luigi Rispoli, membro del cda e presidente del consiglio provinciale – che trova il suo spirito nelle radici della storica Piedigrotta, il Trianon conferma il proprio impegno a favore del recupero della tradizione e dell’attenzione ai nuovi linguaggi della contemporaneità, senza frontiere culturali e ideologiche».

 

Informazioni su web alla pagina www.teatrotrianon.org e telefoniche allo 081.225.82.85.

 

Approfondimenti informativi su radio Marte www.radiomarte.it

 

 

 

 

 

[Dal lancio-stampa ricevuto; segnalazione di Maurizio Vitilelo.]

 

Inserito da: Maurizio Vitiello

Diventa fan di Positanonews

»» Visualizza tutti ««
LA SETTIMANA
SERVIZI