C´è maretta in Fondazione Ravello scontro via mail fra Michelangelo Mansi e Stefano Valanzuolo

0

 Bagarre nella Fondazione Ravello in questi giorni. Una bagarre che, pare, si sia limitata ad uno scambio di mail, finanche di dimissioni, da parte di Michelangelo Mansi, dal CDA della Fondazione della cittadina della Costiera amalfitana. Uno scambio di mail fra lui ed il direttore artistico della manifestazione Stefano Valanzuolo, giornalista de Il Mattino, sui csoti analitici degli spettacoli programmati al fine di stabilire i flussi di pagamento del Festival 2012, in linea con le ultime decisioni del CDA. Lo stesso segretario della Fondazione Ravello, che gestisce il Ravello Festival, la più importante manifestazione della costa d’ Amalfi, Andrea Manzi, ha sollevato varie questioni. In particolare si volevano chiarire nel dettagli costi e ricavi per evitare eventuali perdite, ridurle al minimo e comunque avere un’auditing della gestione del Festival che ne razionalizzi e migliori la redditività. Vicenda tutta interna e tecnica, pare, che non ha visto intervenire ne il presidente Renato Brunetta ne Secondo Amalfitano, ma che poteva portare ad una grave impasse a pochi giorni dall’inizio del Festival. Ieri in sede di Consiglio di Indirizzo pare si sia tamponato il tutto, ma sono rimasti quesiti e questioni irrisolte. Non sarebbe il caso di fare come ora è d’obbligo negli enti istituzionali (ricordiamo che Provincia di Salerno e Regione Campania fanno parte della Fondazione), mettere in rete in dettaglio il Bilancio e tutte le varie voci, anche minime, di spesa ed entrate di una manifestazione che è in gran parte sostenuta con soldi pubblici?