Maiori. Mostra antologica dedicata a Gaetano Capone

0

 


Gaetano Capone

Mostra antologica (1933 – 2011)

Salone degli Affreschi palazzo Mezzacapo Maiori

Inaugurazione sabato 9 giugno ore 18.30

La mostra rimarrà aperta fino al 28 giugno

orario 17.0020.00

 

 

Sabato 9 giugno, alle ore 18.30, nel salone degli Affreschi di Palazzo Mezzacapo, sarà inaugurata una mostra antologica dedicata all’artista Gaetano Capone. L’evento, patrocinato dal Comune di Maiori attraverso l’Assessorato alla Cultura e dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana, si propone di ricostruire il percorso artistico di Gaetano Capone, durato oltre 50 anni: a partire dagli anni sessanta, fino ai primi anni del nuovo secolo.

Attraverso oltre 30 opere e numerose cartelle di disegni, l’esposizione mira a dare una lettura completa della parabola artistica del pittore. Molto spazio è dedicato ai paesaggi della Costiera Amalfitana, realizzati con tecniche pittoriche e grafiche diverse. E non mancano le figure di un Sud forte e rassegnato insieme. Anche quando il Capone sarà lontano dalla terra natìa, risultano  evidenti, nelle sue opere, i legami profondi con la sua origine territoriale, pur nell’elaborazione di inediti percorsi artistici. A poco più di un anno dalla scomparsa, il pittore torna nella sua Costiera con una ricca mostra antologica che vuole essere un tributo alla genesi e alle radici del suo essere artista.

Gaetano Capone nasce a Maiori in una famiglia che conta numerosi artisti: tra i suoi avi si annovera l’omonimo Gaetano Capone, caposcuola dei pittori “costaioli” che, nella seconda metà dell’800, costituirono un’identità artistica peculiare per la pittura del paesaggio, molto ricercata dagli intellettuali europei. Il percorso di Gaetano Capone affonda quindi le radici in una famiglia e in un territorio che, nonostante l’apparente decentramento, mantengono una viva tradizione artistica. La Costiera Amalfitana è infatti negli anni sessanta meta di numerosi artisti e intellettuali di tutto il mondo. Nel 1968 il pittore si trasferisce a Roma dove inizia una carriera da grafico pubblicitario prima ed editoriale poi. Dal 1998 si sposta in Umbria dove maturerà nuovi linguaggi visivi.

 

Lascia una risposta