CAVA DE TIRRENI Feriti sull´Avvocata: soccorsi da vigili del fuoco, protezione civile e Croce bianca

0

 

Feriti sull’Avvocata: soccorsi da vigili del fuoco, protezione civile e Croce bianca E’ costato caro ad alcune persone il pellegrinaggio al santuario dell’Avvocata del lunedì dopo la Pentecoste. Al ritorno dalla consueta scalata del monte Falerzio, la lunga camminata non ha risparmiato chi, tra i devoti della Madonna dell’Avvocata, non era ben preparato o predisposto fisicamente a sostenere lo sforzo dell’arrampicata sugli irti sentieri tra Cava de’Tirreni e Maiori. Diverse le persone che sono incorse in infortuni. Tra queste una donna nocerina, di 64 anni, che cadendo si è procurata una forte contusione, se non addirittura una frattura, alla caviglia sinistra. Impossibile per lei, a quel punto, dopo essere giunta a Capo D’Acqua, il ritorno a valle. Sono quindi scattati i soccorsi e dopo un lungo tragitto la donna è stata raggiunta dai vigili del fuoco di Salerno del distaccamento città che insieme agli uomini della protezione civile di Cava, dopo averle immobilizzato l’arto dolorante, l’hanno adagiata in un telo portaferiti e trasportata a mano fino all’ambulanza della Croce bianca, che poi l’ha trasferita presso l’ospedale di Cava. Tra i feriti più seri, c’è da annotare anche un altro caso di una donna che, infortunatasi ad una quota ancora più alta, e più vicina al santuario dell’Avvocata, ha trascorso la notte su in vetta per aspettare l’arrivo dei soccorsi direttamente attraverso il trasporto in elicottero. Gli infortuni si sono verificati nel primo pomeriggio di lunedì 28 maggio sul versante cavese, e i soccorsi, scattati poco dopo, sono andati avanti per tutto il pomeriggio fino a sera, dove il buio ha reso la fine delle operazioni di salvataggio ancora più impegnative per tutti i soccorritori.

 

FOTO E ARTICOLO DI CAVAREPORTER