verso rifiuti zero …..si puo´ – successo a Capannori

0

MASSALUBRENSE – Il 18 maggio scorso si è svolto a Capannori (LU) il primo corso nazionale sui “Rifiuti Zero” organizzato dalCentro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune in collaborazione conZero Waste Italy. Tra i qualificati interventi al meeting vanno registrati quelli diSergio Gargiulo, presidente Federalberghi Capri, e di Antonino Espositopresidente dell’Associazione Una Stella per l’’Ambiente co-ideatori del progetto Hotel Rifiuti Zero.
Gargiulo ed Esposito hanno illustrato le buone pratiche delle strutturealberghiere finalizzate ad una eco-sostenibilità ottimale (macchine innovative per il compostaggio) ed in anteptrima è stato presentato il libro “Hotel Rifiuti Zero”. Il saggio, scritto a quattro mani da Esposito e Luciano Ricciardi, è uno scorrevole manuale di buoni comportamenti per la gestione dell’’albergo “…il cui obiettivo è coniugare rispetto dell’’ambiente, economicità e marketing. Il saggio sarà pubblicato, proprio nel’l’ottica di una fattiva eco-sostenibilità, in formato digitale a cura della Laura Capone Editore“.

Capannori: Sergio Gargiulo e Antonino Esposito

Durante i lavori sono stati presentati altri tre manuali scritti e redatti dal geom. Esposito,di cui uno in inglese ed italiano molto apprezzato  nel corso del Convegno e di cui  è già in corso la ristampa per soddisfare la richiesta dei partecipanti al corso di formazione provenienti da tutt’Italia.
Nello stesso fine settimana Antonino Esposito ha consegnato la targa di ““Ambasciatore dell’’Ambiente”” al professor David Lind, esperto di eco-sostenibilità ed autore del libro “Insieme si può, viaggio verso la sostenibilità ambientale e sociale”. Al termine della cerimonia Esposito e il prof. Lind hanno sottoscritto un accordo per sperimentare in alcune delle strutture alberghiere aderenti al progetto Hotel Rifiuti Zero un innovativosoftware per la valutazione generale del benessere al’l’interno della struttura stessa. In cantiere anche un evento al quale parteciperà l’ingleseJonathan Ponniet, consulente del Ministro del’l’Ambiente britannico ed esperto di riconosciuta fama mondiale. L’’intesa prevede tra l’altro di organizzare congiuntamente incontri informativi nelle scuole. “Dopo tanto successoche la nostra iniziativa sta riscuotendo a livello nazionale – evidenzia Esposito – aspettiamo oltre al Comune di Piano di Sorrento che ha già aderito, anche le delibere da parte dei Comuni di Sant’’Agnello e di Vico Equense che hanno mostrato immediata disponibilità all’’adesione al progetto e di altri Comuni che volessero intraprendere questo percorso importante per la tutela della qualità della vita in generale e nello specifico anche per la qualificazione dell’offerta turistica”. Tra le iniziative in programma dell’Associazione “Una stella per l’Ambiente” corsi di formazione con i massimi esperti nazionali in giro per l’’Italia con un team di esperti ormai in prima linea per affermare il progetto di sostenibilità ambientale ideato dal prof. Connet. “Abbiamo in programma un incontro insieme al dott. Franco Matrone sulla riduzione dei rifiuti nei ristornati e nelle pizzerie” annuncia Esposito che nei prossimi giorni sottoscriverà anche unaccordo formativo con l’Università della Cucina Mediterranea quale centro di alta formazione riconosciuto a livello regionale.