Sorrento, affidamento Info Point: domani scade il bando. Pronto esposto in Procura.

0

Sorrento, bando Info Point: nessuna risposta dal Comune. Antonetti (Idv) e Fiorentino (Ips) “Saremo purtroppo costretti a ricorrere, per l’ennesima volta, alla Procura della Repubblica”.

Sorrento, si complica la questione, ancora aperta, sulla gara per l’affidamento del servizio Info Point per tre anni e per un importo di oltre 124mila euro, contenuto nella determina n. 498 del 10 maggio 2012 a firma del dirigente dell’ufficio cultura, Antonino Giammarino; dubbi sulla legittimità del bando avanzati dall’Italia dei Valori e dalla civica  Insieme per Sorrento, che lo scorso 15 maggio avevano inoltrato una dettagliata nota legale, a firma dell’avvocato Giovanni Antonetti e del consigliere comunale Rosario Fiorentino, al sindaco ed agli uffici comunali, oltre che all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e fornitureed al Prefetto di Napoli.

Finora” spiegano Antonetti e Fiorentinonon ci è stata data alcuna risposta da parte degli uffici comunali, ed intanto il 25 maggio scade il termine per la presentazione delle domande; anzi a seguito di colloqui avuti con il segretario e l’avvocato comunale emerge la ferma convinzione di andare avanti, senza tener conto delle nostre osservazioni, che ribadiamo, mirano a tutelare il buon operato dell’amministrazione comunale e garantire maggiore trasparenza e concorrenzialità; confidavamo nel buon senso della dirigenza e nella capacità di dialogo, ma così non è stato, e saremo purtroppo costretti a ricorrere, per l’ennesima volta, alla denuncia alla competente Procura della Repubblica”.

Rosario Fiorentino, leader della civica Insieme per Sorrento, rincara la dose “Così come è stato concepito il bando, con le clausole che prevedono la partecipazione, in via eccezionale, anche di associazioni senza scopo di lucro e con il requisito obbligatorio, a pena di esclusione, di aver svolto servizio di assistenza e informazione turistica presso amministrazioni pubbliche per almeno 18 mesi negli ultimi tre anni, sono certo che alla gara parteciperà solo l’associazione Sorrento Siren, già affidataria in via diretta del servizio in questione negli ultimi anni, compresi i primi quattro mesi del 2012; è questo dato che deve fra riflettere tutti, prima i cittadini e poi tutti i politici, di maggioranza ed opposizione”.