Criminalità: beni per 6 milioni sequestrati nel Salernitano

0

A Sant’Egidio sequestro preventivo di beni per 6 milioni di euro nella disponibilità di 16 esponenti del clan Greco. Sigilli a 16 immobili tra Salerno, Napoli e Cosenza. Sequestro anche per 90 rapporti bancari tra conti, titoli e depositi Operazione della Guardia di Finanza Beni per un valore di circa sei milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Salerno ad un gruppo criminale capeggiato dalla famiglia Greco, che opera nel territorio di Sant’Egidio del Monte Albino nell’Agro sarnese-nocerino. Il provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta della locale Procura è stato eseguito dai finanzieri del Gico che hanno sequestrato beni mobili ed immobili riconducibili a 16 persone arrestate nel giugno 2011 con l’accusa di traffico di stupefacenti, estorsione ed omicidi. Dalle indagini patrimoniali effettuate dalle fiamme gialle è stata scoperta una notevole sproporzione tra il patrimonio accumulato ed i redditi dichiarati dai soggetti destinatari dei sequestri e dei loro familiari. L’operazione di oggi ha portato al sequestro preventivo di 28 immobili tra Pagani, Sant’Egidio del Monte Albino, San Giovanni a Teduccio (Napoli) e Scalea (Cosenza); 56 veicoli; 19 attività economiche, tra cui un ristorante-pizzeria a Boscoreale (Napoli), aziende di trasporto su strada, aziende di produzione e commercializzazione di prodotti ortofrutticoli, di commercializzazione di materiali da costruzione, ma anche ditte operanti nel settore della biancheria e dell’abbigliamento. Sequestrati anche 90 tra conti conti correnti, depositi, libretti e titoli, il cui ammontare è in corso di valutazione

fonte la citta