500 bambini visitano il Parco Marino di Punta Campanella alla scoperta del mare e di prodotti tipici

0

Giornata conclusiva del progetto “Equilibri Naturali” venerdì 25 maggio a  Villa Angelina. Scuole, associazioni e istituzioni in campo per la tutela del mare. Viaggio nell’Area Marina Protetta  con escursioni, laboratori, convegno, mostra allestita da bambini e degustazioni di pesce azzurro e agrumi.

 

 

Escursioni turistiche e laboratori del gusto per 500 bambini per concludere il convegno “Equilibri naturali”. E’ in sintesi il programma indetto per venerdi 25 maggio a Massa Lubrense, a villa Angelina, dal Centro di Educazione Ambientale “Punta Campanella” in collaborazione con la condotta Slow Food penisola sorrentina – Capri.  «Il tema centrale della manifestazione sono gli equilibri naturali – spiega Carmela Guidone, responsabile del progetto – Il percorso è iniziato qualche mese fa, con l’immersione virtuale di 509 alunni di 6 istituti scolastici della penisola sorrentina con l’obiettivo di focalizzare le caratteristiche di flora e fauna dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, la zonizzazione, gli ambienti e gli organismi animali e vegetali, l’impatto antropico sugli organismi marini e la scelta alimentare in materia di consumo di pesce». Un’analisi approfondita che ha visto gli alunni coinvolti in una serie di laboratori, con la creazione di elaborati che saranno presentati in una mostra il 25 mattina, nella sala partenope di Villa Angelina, a Massa Lubrense. Il programma prevede dalle 9 alle 13 l’apertura della mostra, gli studenti saranno coinvolti in laboratori del gusto con l’associazione Slow Food, mentre i visitatori avranno la possibilità di effettuare passeggiate agronomiche negli storici giardini che si susseguono in terrazza sulla penisola sorrentina. Alle ore 17 seguirà il convegno “Equilibri Naturali”, in cui interverranno: Leone Gargiulo, Sindaco di Massa Lubrense, Davide Gargiulo, Presidente dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella, Antonino Miccio, direttore dell’AMP di Punta Campanella, Giovanni Ruggiero, Sindaco del Comune di Piano di Sorrento, Gennaro Izzo, coordinatore del piano sociale di zona Na13, Giovanni Fulvio Russo, Professore Ordinario di Ecologia dell’Università Parthenope di Napoli, Silvio Greco, Coordinatore di Area Ambientale di Slow Food Nazionale. “L’evento – dice Antonino Miccio, direttore dell’AMP Punta Campanella – punta a creare maggiore consapevolezza, senso di responsabilità e partecipazione tra i cittadini, orientando le loro attitudini e comportamenti verso una maggiore sostenibilità ambientale, così da rendere più efficace la gestione delle risorse naturali e culturali”. Al termine del convegno, sulla terrazza di Villa Angelina, seguirà una degustazione a cura dei ristoranti che aderiscono al circuito dell’associazione Slow Food: Il giardino di Vigliano, Le Sirene, Lo Stuzzichino, La Tavernetta, La Torre, La Villanella. Le ricette esalteranno il pesce azzurro e gli agrumi della penisola sorrentina, indirizzano ad una spesa quotidiana più accurata da parte dei consumatori, così da indirizzare con gli atteggiamenti abitudinari, quali ad esempio la spesa familiare, la pesca e le coltivazioni. «Se cresce la domanda dei consumatori verso la giusta alimentazione – conclude Carmela Rita Abagnale, consigliere nazionale Slow Food – l’agricoltura e l’ambiente che ci circonda sarà più facilmente tutelato. E in questo percorso bisogna unire, come è stato fatto nel progetto in questione, studenti, scuole, famiglie, associazioni e istituzioni. Uniti per costruire il nostro futuro».