Crisi: il cardinale Crescenzio Sepe lancia un grido di allarme.

0

“Questa crisi è come una guerra mondiale, colpisce non solo i popoli, ma le singole persone”.

 

Con queste parole il cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, sottolinea la gravissima situazione, venutasi a creare nel Napoletano, dopo gli ultimi cinque suicidi.

 

“L’origine della crisi va ricercata nell’individualismo, nell’egoismo che pervadono la politica e l’economia, che agiscono nell’interesse di pochi e per il profitto. Come Chiesa dobbiamo chiedere scusa, ci siamo arroccati nel recinto ecclesiastico, mentre avremmo dovuto guardare al di fuori”.

 

Questi suicidi continua l’alto prelato: ”Sono la conseguenza di un mancato rispetto delle esigenze, della perdita di valori a tutto campo, dell’assenza di sostegno che fa arrivare a situazioni drammatiche”.  F.C.

 

Lascia una risposta