Faida Scampia, preso killer scissionisti tradito da impronte digitali su casco

0

NAPOLI – Un affiliato al clan camorristico dei cosiddetti ‘scissionisti’ di Scampia, Giovanni Illiano, di 23 anni, accusato di essere uno degli autori dell’omicidio di Fortunato Scognamiglio, un altro esponente dello stesso gruppo ucciso il 16 gennaio scorso, è stato fermato la scorsa notte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Napoli. Illiano, residente a Scampia, è accusato di omicidio, violazione della legge sulle armi e altri reati. Nel corso di indagini sull’omicidio di Fortunato Scognamiglio, ucciso in un agguato a colpi di pistola a Melito di Napoli, i carabinieri, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, hanno identificato Illiano grazie a indagini tradizionali e grazie a una impronta digitale repertata su un casco da motociclista che i due killer avevano dovuto abbandonare sul luogo dell’omicidio, insieme alle due pistole usate e ad altro materiale, perchè erano sopraggiunti i carabinieri, sorprendendo i sicari e costringendoli ad una precipitosa fuga.

il mattino di napoli