AMBIENTE. DI NARDO (IDV): IL GOVERNO PERDE TEMPO. INTRODURRE IN ITALIA I REATI AMBIENTALI.

0

Una semplificazione dannosa”, così Nello Di Nardo, capogruppo dell’Italia dei Valori in commissione Ambiente al Senato, definisce il disegno di legge ambientale votato oggi a Palazzo Madama. “Si tratta di normettine che possono essere in rari casi positive, in altri, per la più la maggior parte, dannose. Come in quello relativo alle operazioni sulle tariffe idriche e i servizi pubblici locali, laddove quello che serve è semplicemente il rispetto del referendum di giugno, in cui i cittadini italiani hanno chiesto a gran voce il riconoscimento dell’acqua bene comune. Il governo” aggiunge Di Nardo, dichiarando il voto contrario dell’IdV “continua a perdere tempo. Quello di cui ha bisogno il nostro Paese, infatti, è una vera svolta nelle politiche ambientali. Bisogna partire, innanzitutto, dall’introduzione, anche il Italia, del reato ambientale e del rispetto del principio ‘chi inquina paga’, così come avviene in tutta Europa. Vogliamo una vera tutela ambientale che costringa i responsabili dell’inquinamento a pagare i danni e ad operare le bonifiche. Senza il rispetto di questo principio basilare” conclude “non si va da nessuna parte”.