Positano. Alla piccola Brunella il Premio Valore Donna. Questa sera le donne parlano di abusi e sanità

0

MariaRosaria Manzini e Francesco Fusco, vice sindaco di Positano, consegnano il piatto “Valore Donna”, realizzato da Michela De Simone, alla piccola Brunella Mazzacano per il suo coraggio e la sua forza d’animo che l’ha sempre contraddistinta. E’ questo il momento cruciale della manifestazione “Valore Donna” dell’associazione Posidonia in partnership con Positanonews, il quotidiano online della Costiera amalfitana e penisola sorrentina, che ha visto un momento di confronto fra le giovani donne di Positano che  si raccontano: Angelica D’Urso, segreteria staff del sindaco di Positano; Lucia Pellegrino diplomata Istituto impiegata al Noleggio Barche Lucibello, il suo sogno nel cassetto è arruolarsi nella Marina Militare; Teresa Criscuolo, laureata in Beni Culturali: ha rinunciato ad un sogno per aiutare la famiglia nel bar di loro proprietà; Antonella Apuzzo e Floriana Cervero hanno creato l’ass. Storia e Cultura e Turistico, e guidano i turisti nella Cripta Medioevale di Positano; la regista e conduttrice Chiara D’Amico; Pamela Cuomo, volontaria pionieri CRI è fermamente decisa di trovare una collocazione a Positano: “Amo positano e stare qui”; ultima è Giulia Cuccaro 27enne laureanda in archeologia, attualmente responsabile Circolo PD di Positano.

Siamo, quindi, giunti alla 3° edizione di “Valore Donna”, evento promosso dal Comune di Positano e dall’Associazione Posidonia, associazione ambientalista e culturale, presente da più di 20 anni sul territorio con Positanonews. “Valore Donna” si propone di riconoscere il valore, le capacità e le realizzazioni delle moltissime donne, che oltre a portare avanti le loro famiglie, hanno un ruolo nel lavoro, nell’arte (pittura, scultura, fotografia, teatro), nell’artigianato, nella politica e nel sociale. La manifestazione costituisce un momento di riflessione, di associazione, di condivisione e di arricchimento tra le donne, parlando di temi che ad esse sono più vicini. Partiamo con l’apertura della mostra, che si è arricchita quest’anno, grazie al contributo dell’associazione Chiesa Nuova, con del materiale sulla storia del tombolo a Positano. Rosalba e l’angolo del tombolo, Angelina Imperati “Reginetta del tombolo positanese”. E’ stata realizzata una mostra dedicata alle pittrici straniere a Positano, tratte dal libro di Matilde Romito dal titolo “La pittura di Positano nel ‘900”. Abbiamo una mostra di prodotti artigianali ed artistici realizzati dalle donne di Positano.

La manifestazione è iniziata con un ricordo all’artista Maria Collina, scomparsa di recente. Tra il pubblico gli alunni delle medie accompagnati dalla prof.ssa MariaGrazia Cinque e dal Sindaco dei ragazzi di Positano Nadia Bonocore appassionata nuotatrice, il suo sogno è la realizzazione di un ospedale a Positano, un canile per accogliere tutti i randagi di zona, un distribuitore di merendine per gli studenti e la possibilità di fare ricreazione sulla grande terrazza della scuola. A chiudere la serata un divertente spettacolo dei Mutattori estratto da “Come ammazzare la moglie e come ammazzare il marito”.

Questa sera Sabato 5 Maggio ore 18.30 Il Valore Donna in Sanità

FOTO  Massimo Capodanno

 

Il comunicato stampa iniziale completo di programma