Giovane morto all´ospedale Ruggi dopo un incidente: undici indagati

0

 

I sanitari in servizio nell’ospedale di Salerno risultano iscritti nel registro degli indagati con l’ipotesi di omicidio colposo in concorso Lospedale Ruggi di Salerno L’ospedale “Ruggi” di Salerno Undici sanitari (tra personale medico ed infermieristico) in servizio nell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno risultano iscritti nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Salerno, con l’ipotesi di omicidio colposo in concorso, per la morte di Francesco Pecora, 27 anni di Sant’Arsenio, rimasto coinvolto in un incidente stradale verificatosi il 15 aprile scorso sulla strada provinciale 39, nel tratto compreso tra i comuni di Sant’Arsenio e Polla. Pecora, dopo l’incidente, fu ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale ”Luigi Curto” di Polla dal quale fu immediatamente trasferito nel nosocomio salernitano per le gravi ferite riportate. Dopo 14 giorni di agonia, il cuore del 27enne, lo scorso 28 aprile, cessò di battere per il sopraggiungere di gravi complicazioni. Le indagini, condotte dal pm Giovanni Paternoster, sono iniziate a seguito di un esposto presentato dai familiari della vittima i quali hanno, tra l’altro, nominato due docenti dell’Università di Bologna quali periti di parte. Intanto si attende l’esito dell’esame autoptico sulla salma di Francesco Pecora, esame programmato per lunedì, 7 maggio prossimo

FONTE LA CITTA