"GLI OPERATORI TURISTICI PRONTI AD AUTOFINANZIARSI PER LA TUTELA E LA SALVAGUARDIA DELLA SICUREZZA E

0

Gentile Direttore, pongo alla sua attenzione quanto sarà protocollato domani mattina al Comune di Meta. Comunico che gli operatori del comparto turistico ricettivo del Comune di Meta, sono disposti e disponibili ad autofinanziarsi per tutelare la sicurezza e l’ordine pubblico dei cittadini metesi, durante la stagione estiva. Costo zero per il Comune, in risposta all’operato sperequativo dell’Amministrazione Trapani.

Cordiali saluti

Dr. Rosario Salerno

 

 


            Egregio Sig. Sindaco,

ho posto la sua attenzione, nella sua qualità elettiva di massima carica del Comune di Meta, su alcune tematiche di estrema importanza per i cittadini che rappresenta, con protocolli del 17 e 27 aprile c.a., senza peraltro ricevere alcuna risposta, forse perché non meritevole di ciò. Prendo debitamente atto e di converso alla sua posizione statica, continuo a segnalare le inefficienze e gli sprechi perpetrati dalla sua amministrazione, dettati non dal buon senso ma da fantasiose e colorite motivazioni, che sono scritte sulle determinazioni approvate.

 

1) Determinazione n. 161 del 24.04.2012 – Impegno spesa e liquidazione rimborso spese per partecipazione all’ITB di Berlino al Sig. Miniero Antonino per € 450,00;

2) Determinazione n. 162 del 24.04.2012 – Liquidazione contributo per la realizzazione reportage giornalistico del Comune di Meta all’emittente Televomero S.p.A. per € 1.815,00;

3) Concessione demaniale n. 1 del 2012 in ampliamento alla concessione n. 3 del 2008, superficie complessiva di mq. 416,07, al Circolo Nautico Marina di Alimuri, canone complessivo di € 1.664,28, di cui annuo € 441,10, fino al 2015.

Sicuramente, le determinazioni innanzi dette, non sono di “grande interesse da parte della comunità metese”, così come avete citato e seppur le stesse sono di esigui importi, sommandole ad altre, per gli anni da amministrare, diventano somme importanti che possono sicuramente servire per altri scopi d’interesse comunitario. Intanto, nel raccogliere ancora una volta le doglianze dei cittadini ed operatori del settore turistico ricettivo, la invito a tenere in debito conto la salvaguardia dell’ordine pubblico e la sicurezza dell’intera comunità, soprattutto con l’approssimarsi della stagione estiva, i quali ritengono di non essere sufficientemente tutelati. La salvaguardia dell’ordine pubblico va oltre un’attività di tipo repressivo per estendersi fino a ricomprendere ogni determinazione capace di evitare l’insorgere di conflitti ed il loro degenerare in episodi di turbativa. In tal modo, tutelare l’ordine pubblico significa soprattutto prevenire le cause che potrebbero incrinarlo. Tutela dell’ordine pubblico, quindi, come prevenzione degli atti collettivi di violenza e di arbitrio, ma anche come garanzia dell’ordine sociale, dell’armonico sviluppo dei rapporti nel mondo del lavoro, dell’impresa e della scuola, come quieto svolgimento della vita comunitaria in tutte le sue manifestazioni dell’ordine economico, culturale, volontaristico etc.

Distinti saluti.

                                                           Il Segretario Politico Nazionale

                                                                       Dr. Rosario Salerno