La Gelbison cerca la matematica salvezza contro il Noto

0

 

VALLO DELLA LUCANIA – A un punto dalla salvezza anticipata. La Gelbison domani scende in campo contro il Noto per cercare di strappare quel fatidico punto che darebbe alla squadra del presidente Maurizio Puglisi la matematica certezza, con una giornata di anticipo, di disputare anche l’anno prossimo il campionato di Serie D. “ Ho visto i ragazzi rilassati – dice mister Pasquale Santosuosso – dopo la bella prestazione di mercoledì contro l’Acri. Questo non vuole assolutamente dire che non scenderemo in campo contro il Noto carichi e concentrati per raggiungere un risultato positivo”. La Gelbison però questa volta deve fare a mano di due uomini importanti come Pecora e Senè entrambi squalificati dal giudice sportivo per un turno, ma “…recuperiamo il nostro capitano Sica –aggiunge Santosuosso – che torna in campo dopo cinque giornate di squalifica”. La formazione che dovrebbe mandare in campo il mister vede tra i pali Spicuzza, in difesa Melcarne e Fariello sugli esterni con Pascuccio e Braca centrali, a centrocampo Grimaudo e Tulimieri a creare superiorità con la loro velocità e Amarante, con Anastasio o Borsa, a creare la diga centrale, con la coppia di attacco che vede Sica riprendersi la maglia da titolare con al suo fianco uno tra Siano e De Cesare. “Di fronte troviamo un Noto – spiega Santosuosso – che ha i nostri stessi punti e che può contare su un attacco stratosferico visto che ha il capocannoniere e il vicecapocannoniere . Noi dovremmo cercare di sbagliare il meno possibile per poi provare a far male ai nostri avversari”. Domani è previsto anche il pubblico delle grandi occasioni al “Morra”: “Fino a ora è stato determinante perché ci ha sempre incoraggiato con tanta passione e speriamo che così possa essere anche domani”, conclude Santosuosso. L’arbitro chiamato a dirigere l’incontro è Vito Mastrodonato di Molfetta, mentre i guardalinee sono Giuseppe Antonacci e Michele Falco.