Liberata la chimichiera Enrico Ievoli.

0

 

inserito da Salvatore Caccaviello

 

L’annuncio dato dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi da Giacarta. Tutti bene i sei italiani ed il resto dei membri dell’equipaggio. La nave era stata sequestrata dai pirati il 27 dicembre 2011.

 

La chimichiera Enrtico Ievoli, dell’armatore napoletano Marnavi , è stata liberata in data odierna, l’annuncio è stato dato dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi che in queste ultime ore da Giacarta ha seguito direttamente l’ultima fase della liberazione della Enrico Ievoli. Il Ministro oggi in Indonesia per una missione nelle capitali asiatiche ha informato della liberazione della nave, attraverso l‘Unità di Crisi, i familiari dei 6 italiani membri dell’equipaggio. La nave era in ostaggio dal 27 dicembre scorso, venne presa d’assalto dai pirati al largo delle coste dell’Oman e successivamente portata in Somalia. Diciotto i componenti dell’equipaggio: sei italiani, cinque ucraini e sette indiani. “Stiamo molto bene, è tutto sotto controllo. L’equipaggio sta benissimo”. Queste le prime parole del comandante della Enrico Ievoli, Agostino Musumeci, riferite dall’armatore Domenico Ievoli. La nave secondo quanto riferito dall’ armatore è già partita dalle coste della Somalia con a bordo militari italiani. Infatti l’operazione è stata conclusa con la partecipazione di un’unita’ della nostra Marina Militare, la Fregata Scirocco, ed unita’ elicotteristiche. Gli uomini della Marina Militare italiana sono saliti a bordo della motonave , liberata dai pirati a largo delle coste somale, ed hanno verificato lo stato di salute dei membri dell’equipaggio e che l’unità fosse in sicurezza. Soddisfazione da parte del Ministro per l’esito positivo perseguito con tenacia determinazione ed altissima professionalità da tutti i soggetti istituzionali coinvolti ai quali va la sua riconoscenza. Inoltre ,a proseguito il Ministro, in queste settimane la Farnesina, attraverso l’ Unità di Crisi, si è mantenuta in costante contatto con i familiari dei sei connazionali. La vicenda della Enrico Ievoli, ha sottolineato il titolare della Farnesina, è stata in questi mesi al centro di un’ ampia azione diplomatica svolta anche nei confronti delle Autorità somale. Ora finalmente i sei italiani a bordo della Enrico Ievoli finalmente possono riabbracciare i propri familiari dopo una operazione brillantemente conclusa. Da parte della diplomazia italiana. 23 Aprile 2012 – Salvatore Caccaviello

 

Fonte ANSA