Sorrento tragedia del primo maggio il Comune chiede i soldi all´ex sindaco Fiorentino al Parroco e ai Donnarumma

0

 Sorrento tragedia del primo maggio il Comune chiede i soldi all’ex sindaco Fiorentino al Parroco e ai Donnarumma

L’apertura del settimanale Agorà, da questa mattina nelle edicole, è dedicata alla richiesta all’ex sindaco Marco Fiorentino di rimborsare all’Ente le somme anticipate per il risarcimento alle famiglie delle vittime dell’incidente del primo maggio per cui il Comune ha pagato, per conto di 8 persone, complessivamente 648mila euro. Si prospetta un lungo braccio di ferro legale. Sorrento: traffico limitato a Marina Piccola. Sentenza della Cassazione: no al parcheggio di Via Rota. Riflettori sull’ARIPS per iniziativa del PD: perdite di bilancio che superano i due milioni e mezzo di euro. Sempre all’Arips i Sindaci riducono a tre membri i componenti del CdA. Altra tegola sulle casse comunali di Sorrento: chiesto un risarcimento danni di 700mila euro dalla kronos srl per il contenzioso sull’ex-Club. La Federalberghi annuncia: nonostante la crisi stiamo assumendo tutto il personale. Nino Cuomo “suggerisce” all’Amministrazione comunale di costituire un’associazione per rendere più bella Sorrento. A Sant’Agnello individuato il locale per ospitare l’ufficio postale ai Colli di Fontanelle: presto anche una farmacia e un distributore di carburanti. Il consigliere Gianni Salvati annuncia la diffida all’Amministrazione sulla dismissine del patrimonio immobiliare e denuncia le nuove assunzioni che l’Amministrazione si accingerebbe a fare. La nuova protezione civile e l’associazione commercianti santanellesi volute dall’assessore Giuseppe Gargiulo. Speciale consulenze al Comune di Piano di Sorrento: 200mila euro per tecnici scelti da Graziano Maresca e vi comapre anche l’ing. Antonio Vitale, di Portici, già direttore dei lavori del parcheggio interrato a Via Rota a Sorrento (quello per cui la Cassazione ha sentenziato che non si realizzerà) di cui progettista è proprio Maresca capo dell’UTC di Piano. Sempre a Piano l’ing. Graziano Maresca annuncia che, nonostante le provocazioni, non risponderà più sui media perchè “è il momento che la parola passi alla politica“. E proprio su qeusto fronte si registra invece un’inspiegabile silenzio da parte di sindaco, giunta e capogruppo consiliare su argomenti delicatissimi. Le “zone bianche” del PRG di Piano di Sorrento: la consigliera Anna Iaccarino apre un dibattito sull’utilizzo di queste zone non sottoposte a disciplina dallo strumento urbanistico. A Meta tiene banco la polemcia sul Poliambulatorio: sembra che l’intesa tra Asl e Comune possa reggere, ma resta alto il livello di gaurdia. Nuovo regolamento per le spiagge. A Vico ritorna l’allarme per i ripetitori telefonici nel centro della città. Domenica 22 aprile si vota per il rinnovo del forum dei giovani. A Massalubrense l’assessora Iaccarino risponde all’opposizione sulle scuole. Caos per i parcheggi estivi per i ritardi sui bandi. A rischio i posti di docenti nelle scuole di Massalubrense per le troppe “104” di cui beneficiano alcuni insegnanti. L’assessore Marcia e le competenze della commissione ambientale.