Piano di Sorrento gli interventi di Maresca e Ruggiero il sindaco fantasma in un´amministrazione in cerca di identità

0

 Piano di Sorrento gli interventi di Maresca e Ruggiero il sindaco fantasma in un’amministrazione in cerca di identità . C’è una riflessione da fare sull’amministrazione carottese, al centro delle polemiche sui parcheggi in Penisola sorrentina, grazie all’intervento politico delle opposizioni, in prima fila Anna Iaccarino, dopo gli attacchi che da anni fa il WWF Penisola Sorrentina grazie a Claudio d’ Esposito, perchè agli attacchi risponde un tecnico? Graziano Maresca capo dell’ufficio tecnico del comune di Piano di Sorrento, pur essendo stato da poce vicensindaco a Meta, rappresenta all’interno dell’amministrazione un pezzo della burocrazia non della politica eppure i duelli con l’avvocato Francesco Saverio Esposito sono sostenuti da lui. Come pure il dottor Maurizio Gargiulo nel sostenere le controdeduzioni delle opposizioni si faceva affiancare dal tecnico (e non ce ne voglia e anche nel suo bene e della città che svogliamo una funzione critica non personalizzata, il suo ruolo da ex dell’opposizione lo espone suo malgrado a maggiori critiche ma ciò non ne toglie ne l’onestà ne la buona fede, ne una avversione da parte della stampa come sostiene, basta vedere le ultime vicende che parlano di infiltrazioni camorristiche, ndr). Ebbene nulla da dire su Maresca che forse è un pilastro e una punta di diamante dell’amministrazione, come pure di altri settori (l’impressione è come se decidesse tutto la burocrazia a Piano più che la politica, ndr) ma la politica che fine ha fatto? Ruggiero si affaccia sulla platea dei suoi elettori con dei veri e propri sermoni dal suo profilo face book, interessanti, a volte specchio di vita vissuta, come il suo rapporto con i drogati, ma per il resto? Un sindaco deve essere lui a intervenire e parlare, mettere a tacere eventualmente le opposizioni se sbagliano, correggersi se hanno ragione, non è un’anomalia quella che avviene a Piano? E perchè nessuno ne parla?