Juniores (XXVII Giornata), Gelbison-Ischia 1-1

0

 

VALLO DELLA LUCANIA – Pareggio in rimonta per la Gelbison Juniores, che contro un Ischia bisognoso di punti per raggiungere la zona play off, sfodera una gara di grande carattere, giocando per quasi un tempo in inferiorità numerica. Ampio turnover in casa rossoblù a causa delle innumerevoli convocazioni fatte dalla prima squadra per l’incontro contro il Cittanova. Formazione giovanissima quella vallese, con ben sei ’95 e  con il fenomenale ’96 Iorio, autore di un’ ottima gara, capitano e autentico trascinatore dei padroni di casa. Ospiti subito aggressivi fin dai primi minuti e vallesi pronti a ribattere colpo su colpo le offensive ischitane; risultato che il primo tempo vede solo un’occasione di Torraca che si libera agevolmente del proprio marcatore e da buona posizione spara alto. I primi 45 minuti vedono sostanzialmente le due squadre lottare a centrocampo e con le difese che hanno la meglio sui rispettivi attacchi si va negli spogliatoi. Ripresa subito più frizzante con i pantaleonini che alzano il baricentro e iniziano a stazionare con i loro avanti all’interno dell’area di rigore, ma su una ripartenza degli isolani Impaglizzi, aiutandosi al limite del regolamento su Vertullo, entra in area e mette la palla alle spalle di Cappuccio. La reazione dei cilentani non si fa attendere e le azioni d’attacco si moltiplicano e  proprio in una di queste Torraca prima prende un palo dai 25 metri e poi viene atterrato in area di rigore, l’arbitro non reputa il fallo passibile di rigore e sulle proteste dell’undici rossoblù decide di interrompere il gioco e mandarlo anzitempo negli spogliatoi lasciando i locali in inferiorità numerica e sotto di un gol. Gli uomini di Liguori non si scoraggiano e iniziano a macinare gioco con l’unico intento di  conquistare il pareggio che puntualmente arriva al 70’ su calcio di rigore, sanzionato per fallo di mano e trasformato con freddezza dal capitano Iorio. Gli ischitani sono alle corde e i vallesi, con una condizione atletica visibilmente migliore, sembrano in superiorità numerica e sfiorano il gol del vantaggio prima con Fariello e poi con Farro, che si libera bene dei due centrali e a tu per tu con Di Napoli spedisce incredibilmente a lato. L’occasione più ghiotta per i rossoblù si materializza al minuto 90 sui piedi di Guzzo che partecipa ad una ripartenza quattro contro due, ben liberato da Fariello da dentro l’area piccola manda a lato disperandosi per il mancato match ball. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine dell’incontro e del campionato juniores Girone L, stravinto dalla Gelbison, che oltre ai numerosi record inanellati durante questa stagione registra l’imbattibilità del “Morra”; la Gelbison è infatti unica squadra del campionato a non aver perso tra le mura amiche. “Oggi abbiamo dimostrato ancora una volta che per poter vincere c’è bisogno che chi scende in campo deve metterci tutto, dal cuore all’ultima goccia di sudore e i miei ragazzi – ha detto mister Alfonso Liguori – lo fanno alla perfezione. Abbiamo concluso questo campionato al primo posto, siamo i campioni perché siamo stato i più forti. Adesso ci prepareremo al meglio per le finalissime nazionali e affronteremo ogni partita con questo spirito”.

Tabellino

Gelbison: Cappuccio, Pipolo, Di Luccio (83’ Inverso), Fariello, Vertullo, Pizzolante, Sica, Guzzo (84’ Russo), Farro (80’ Cerbone), Iorio, Torraca. A disposizione: Lingardo, Crocamo, Coccaro, Vita. Allenatore: Alfonso Liguori

Ischia: Di Napoli, Galdi, Florio, Diario, Vecchione, D’Ambra, Trofa, Torio, Merola (46’ Impaglizzi), De Girolamo, Sorrentino (46’ Stravato). A disposizione: Di Grazia, Rispsoli, Marva. Allenatore: Ciro Bilardi

Reti: 59’ Impaglizzi (I), 70’ Iorio su rigore (G)

Espulsi: Torraca (G)

Ammoniti: Sorrentino, Merola, Galdi, Florio (I)

Angoli: 4 a 2 per la Gelbison

Spettatori: 200 circa