Il vice presidente Gambardella è contento a metà

0

 

Entusiasta della vittoria, non degli arbitri, si può battere la Ternana

 

 

 

SORRENTO – La vittoria esterna di domenica ha rimesso molta fiducia nel clan rossonero in vista della partita di domani pomeriggio contro una capolista in fase discendente ma che non sarà presa mai sottogamba. Ad intervenire in queste ore pre-match, ricordiamo non c’è nessuna giornata rossonera ed è tutto come nelle altre partite, è il vice presidente Attilio Gambardella che sembra una giornata variabile, e contento della vittoria ed è fiducioso per la partita contro i rossoverdi, ma ha qualche recriminazione nei confronti degli arbitri.

 

“Sono contento per la vittoria di Lumezzane che ci ha rilanciato definitivamente, sono soddisfatto per la prestazione di carattere della squadra contro un avversario di qualità che poteva accorciare il divario per raggiungere i playoff e sono fiducioso per la partita di domani contro la Ternana”.

 

Con queste parole esordisce il figlio del patron Mario, che poi con prosegue con certo entusiasmo a poche ore dal big match con gli umbri che in serata arriveranno a Sorrento.

 

 “Ci attende una partita importante – spiega il vicepresidente -. La Ternana è prima in classifica, meritatamente, ed è favorita per la promozione diretta in serie B. Ma il Sorrento ha tutte le carte in regola per fare bene e vincere la gara. La squadra ha dimostrato di essere solida e di possedere tutte le qualità morali e tecniche per continuare a rincorrere l’obiettivo stagionale dei playoff”.

 

Il suo piccolo cruccio è come sarà arbitrata la gara e spera in un arbitraggio all’altezza della situazione “perché anche domenica a Lumezzane siamo stati gravemente danneggiati. L’arbitro ci ha annullato un gol regolarissimo con Carlini. Non me ne capacito ancora. Non si è capito perché non ci ha assegnato la rete. In campo i calciatori del Lumezzane, dopo il gol, si stavano addirittura preparando per riprendere il gioco con il calcio d’inizio. Un segnale del fatto che anche loro non avevano riscontrato irregolarità nel gol di Carlini. Purtroppo con Borriello il Sorrento non è fortunato. Fu lui a dirigere il derby con il Benevento ammonendo ben sette nostri calciatori a fronte di soli due gialli per i giallorossi. Sia chiaro, non vogliamo fare vittimismo ma le cose vanno dette in maniera inequivocabile. Gol annullato nel pareggio col Pisa, rete irregolare assegnata nella sconfitta di misura Taranto, le tante ammonizioni contro il Benevento, il rigore non assegnato contro il Carpi…chi più ne ha più ne metta. Ci auguriamo che le cose cambino presto perché il Sorrento è una società modello e merita rispetto”.

 

Vedremo domani alle ore 14,30, la gara è stata anticipata per vari motivi, come sarà la direzione dell’arbitro Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Gli assistenti saranno Maurizio De Troia di Termoli e Giuseppe Grillo di Molfetta. Michael Fabbri è nato a Faenza l’8 dicembre 1983 e nella vita di tutti i giorni svolge la professione di geometra ed è alla terza stagione in Can Pro, esordio il 13 settembre 2009 nella gara di 2^Divisione: Rodengo Saiano-Mezzocrona 2-1. L’esordio in Prima Divisione è avvenuto il 6 dicembre 2009 con l’incontro Figline-Foligno (4-2). Nel campionato in corso il Sorrento è stato già diretto da Fabbri nell’incontro giocato a Foggia il 27 novembre 2011 terminato con il risultato di 1-1. Aprì le marcature il Sorrento con una rete di Ciro Ginestra al 51’ ma appena un minuto dopo arrivò il gol del pareggio di Agodirin. In precedenza l’arbitro romagnolo aveva diretto il Sorrento in altre due occasioni, entrambi nello scorso torneo: il 31 ottobre 2010 quando si giocò Lumezzane-Sorrento terminata con la vittoria dei rossoneri per 1-2 (2′ Erpen, 51′ Calliari, 88′ Paulinho) ed il 10 aprile 2011 Pavia-Sorrento 5-4 [15′, 72′ e 89′ Paulinho (S), 21′ e 75′ Eusepi (P), 38′, 46′ pt e 53′ Ferretti (P), 93′ De Giosa (S)].

 

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta