Le attività della logistica potranno insediarsi nelle aree destinate agli insediamenti industriali

0

Accolto emendamento della Camera di Commercio di Salerno al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale

 

 

In riferimento all’approvazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, avvenuta nel corso della seduta del Consiglio provinciale di venerdì 30 marzo, la Camera di Commercio di Salerno esprime viva soddisfazione per l’accoglimento delle proposte, formulate dall’Ente camerale, tese ad integrare l’art. 42 delle Norme di Attuazione del predetto PTCP relative alle Aree Industriali.

 

Le modifiche proposte dalla Camera di Commercio di Salerno avevano come principale obiettivo la razionalizzazione nell’uso dei suoli e l’auspicabile integrazione tra porto commerciale, sistema manifatturiero e sistema della logistica.

 

La logica dell’emendamento preposto prende le mosse da un paradosso normativo-interpretativo che nel corso degli anni ha di fatto impedito alle attività della logistica di insediarsi nelle aree destinate agli insediamenti industriali della provincia di Salerno.

 

Ciò ha determinato l’allontanamento fisico di una importante funzione di servizio e supporto dell’industria manifatturiera con conseguente aggravio in termini di tempi e costi.

 

Inoltre, le naturali esigenze di insediamento delle attività della logistica, nel tempo hanno finito col generare un utilizzo improprio dei suoli, per natura destinati ad insediamenti diversi da quelli industriali, generando il paradosso di una progressiva consumazione del territorio pur in presenza di aree industriali non sature, a danno di altre possibili destinazioni del territorio stesso come quelle agricole o turistiche.

 

Recepito anche l’emendamento che prevede la possibilità di collocare nelle aree industriali le attività connesse alla manutenzione e riparazione di veicoli e motocicli, per le quali sussistono precisi obblighi di delocalizzazione fuori dei centro urbani.

 

“L’allontanamento fisico della logistica dall’industria manifatturiera costituiva un’irrazionale paradosso dichiara il Vice Presidente della Camera di Commercio di Salerno Antonio Ilardi – Storicamente, il passaggio della logistica da una funzione sussidiaria ad un ruolo strategico si è accompagnato in molte aziende ad una propensione ad esternalizzare le attività di trasporto, affidando a terzi un compito che non rientra nel core business aziendale, allo scopo di minimizzare i costi ed assicurare maggiore flessibilità alla struttura produttiva. L’accoglimento dell’emendamento al PTCP pone le basi per favorire una maggiore integrazione tra porto commerciale, aeroporto, sistema manifatturiero e sistema della logistica. Con l’accoglimento di tale emendamento – prosegue Ilardi – oltre a dare positivo riscontro alle proposte inoltrate negli ultimi mesi dalle imprese manifatturiere e della logistica, si otterrà anche una più agevole e rapida approvazione del pacchetto di semplificazioni amministrative sostenuto dall’Ente Camerale con riferimento alle aree ASI”.

 

“Un sincero ringraziamento alla Camera di Commercio di Salerno – affermano i consiglieri camerali in rappresentanza del settore trasporti e spedizioni Bruno Habusha e Luigi D’Auria – per essersi fatta carico delle istanze provenienti dalle imprese del settore e all’Amministrazione provinciale di Salerno per la sensibilità e l’attenzione con la quale ha valutato ed accolto le proposte di modifica al PTCP”.

 

Salerno, 2 aprile 2012.

Lascia una risposta