Ravello. Maxi sequestro della navale, bloccato l´auditorium. Era un pesce d´aprile… troppo riuscito

0

(Questo è stato un pesce d’aprile sin troppo riuscito, che dimostra l’interesse fin troppo esasperato sull’informazione a Ravello in costa d’Amalfi e sull’auditorium in particolare.. da studiare, il direttore). Ormai era nell’aria, già da un pò di giorni si vociferava del sequestro della mega opera ravellese in Costiera Amalfitana, l’ auditorium Oscar Niemeyer, proprio nel giorno del primo concerto 01/04/2012. Peccato per il neo Presidente della Fondazione, era già pronto il suo discorso, ma dovrà farlo altrove, si ipotizza di una mega struttura sull’arenile della perla della Costiera, Positano, dove si dovrebbero svolgere le manifestazioni in calendario.
Dopo un attento sopralluogo nell’auditorium da parte degli agenti, sono state riscontrate alcune anomalie ai pavimenti ed ai tendaggi non conformi con il resto dell’arredamento (vedi poltrone e palco non all’altezza del neo Presidente). A questo punto non si è potuto fare altro che apporre i sigilli a tutta la struttura ed all’annesso parcheggio.

 

 

Nota dell’ Editore:

A seguito delle numerose segnalazioni di quest’ articolo al nostro Direttore Michele Cinque, chiedo scusa ai diretti interessati, pensavo che leggendo gia le prime righe della notizia si capiva che era un pesce d’ aprile, ma così non è stato, ci sono state telefonate allarmanti dall’ amministrazione Comunale di Ravello, che forse non hanno letto l’ articolo e sono stati male informati da terze persone in modo superficiale. Ma ciò dimostra di come il nostro giornale sia il più letto anche a Ravello in se per se oltre che per tutta la Costiera amalfitana e penisola Sorrentina. Cento contatti all’ora per l’articolo relegato nella sua sezione nella domenica delle Palme effettivamente non è per niente poco…

Un cordiale saluto a tutti

Antonino D’ Urso