Vietato sbarcare e circolare con auto e moto a Capri: dal venerdì di Pasqua scatta il decreto.

0

 

Vietato sbarcare e circolare con auto e moto a Capri: dal venerdì di Pasqua scatta il decreto. Il Prefetto: “Controlli rigorosi” 30/03/2012 – A partire dal venerdì di Pasqua scatta lo stop allo sbarco di auto e moto sulle isole del golfo di Napoli. Sulla Gazzetta Ufficiale numero 77 sono stati, infatti, pubblicati i decreti del Ministero dei Trasporti numeri 6470, 6471 e 6473 con i quali, con modalità differenziate ed in presenza di condizioni specifiche, sono vietati l’afflusso e la circolazione di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori appartenenti a persone residenti nel territorio della regione Campania o condotti da persone residenti sullo stesso territorio, sulle isole di Ischia, Capri e Procida a decorrere dal prossimo 6 aprile. La notizia è stata anticipata dalla Prefettura di Napoli che ha comunicato che “per garantire l’osservanza dei divieti in questione il prefetto De Martino ha disposto, attraverso gli organi di polizia, controlli rigorosi”. I decreti presentano caratteristiche differenti da isola a isola. Per Capri il divieto scatterà il 6 aprile e terminerà il primo novembre, per poi riprendere il 20 dicembre fino al 7 gennaio: vietati sbarco e circolazione di ogni genere di veicolo appartenente a persone non stabilmente facenti parte della popolazione di Capri ed Anacapri. Deroghe eccezionali sono concesse alle automobili o ai motocicli di coloro che, pur non essendo residenti, abbiano in godimento abitazioni sull’isola azzurra e paghino regolarmente la tassa dei rifiuti e alle auto con targa estera. Sono previste comunque, in alcuni casi, deroghe e autorizzazioni speciali. Controlli serrati saranno attuati dalle capitanerie di porto e dai comandi delle polizie locali. Per i trasgressori le sanzioni amministrative variano da un minimo di 398 euro a un massimo di 1.596 euro. Informatore Popolare