Bici-turismo, Randonèe 2012 Montestella, ciclismo senza traguardo, il cronista scalzo di Positanonews nel punto più alto

0

 
Giovanni Farzati; duecento chilometri, duecontomila metri di fatica, Paestum; la collina del Parco del
Cilento; la costa, classica di primavera per i Randonèer campani, organizzata
dalla Ciclistica salernitana Nicola Romano; siamo nel punto più alto della
Randonèe 2012, la strada a sinistra porta a Sessa Cilento (ristoro offerto dal
comune); Stella Cilento, il percorso che porterà i ciclisti a Casalvelino,
Agropoli e Salerno; a destra; Pollica, il panorama del Passo della Carpinina,
c’è ancora tanto da pedalare per i volenterosi piccoli ma grandi campioni del
ciclismo .

Randonèe 2012… c’è la ripida salita delle Ripe Rosse;
Montecorice; la salita che porta al set sotto il cielo che è Castellabate;
11.03, ecco il primo, lui corre veloce ma potrebbe anche andare piano, tanto non
c’è nessun traguardo… poi a gruppetti, i ciclisti parlano tra loro di continuo
(“quanto parlano!”) pedalano allegramente nell’aria frizzantina; al passaggio
sono un 150 ciclisti; ma il cielo promette pioggia; dopo il rifornimento di
Sessa Cilento, giù verso Casalvelino; una pioggia leggera li accompagna per un
buon tratto; poi di nuovo il sole; Castellabate; la discesa su Agropoli; il
vento della piana e infine.. Salerno; arrivederci alla Randonèe 2013…

Lascia una risposta