UNIVERSITA´ BENINCASA POSITANONEWS IN CATTEDRA : GIORNALISMO ON-LINE DI MICHELE CINQUE. FOTO VIDEO

0

(giulia nardone/positanonews) – NAPOLI, 25 MAR – Aggiungiamo con un pò di ritardo a causa del montaggio il video della lezione . Positanonews come paradigma di giornalismo online locale, scelto come attestata realtà del Sud Italia,  per questo motivo  Michele Cinque, Direttore di Positanonews, giovedì scorso è stato l’ospite d’onore all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Il Direttore ha tenuto una lezione sul “giornalismo on- line” durante il corso di “Teoria e Tecnica del giornalismo” del Professore Sergio Campailla.

L’intervento di Michele Cinque è stato fortemente voluto da Giulia Cajetana Nardone, giornalista/fotoreporter e cultrice della materia della cattedra del Professore Sergio Campailla.

“Bisogna crearsi una propria nicchia specifica all’interno dell’immenso mondo giornalistico – così inizia la lezione il Direttore Michele Cinque – evitando di riportare solo la ripetizione di notizie nazionali, già inflazionate”.

Positanonews è il primo giornale online della Costiera Amalfitana e Penisola Sorrentina. La testata è fra le più viste in Campania, molto seguita anche in Italia e all´estero, considerata la principale fonte di informazione del territorio da testate italiane ed internazionali, con contatti da più di 90 paesi in tutto il mondo, con notizie riprese da televisioni e testate giornalistiche nazionali e internazionali. Produce dal 2006 anche un periodico trimestrale cartaceo free press distribuito in costiera amalfitana e sorrentina, in estate bilingue (italiano/inglese).

“Non trascuriamo, però – continua il Direttore – nessuna informazione, quelle nazionali le copriamo spesso con le notizie delle grandi Agenzie giornalistiche nazionali. Ad esempio la tragedia della Costa Concordia è stata a lungo in Primo Piano e poi abbiamo fatto degli speciali sul comandante Schettino che è di Meta, inviando delle nostre truppe direttamente su campo. Positanonews è multimediale, infatti abbiamo la TV Positanonews. Spesso uniamo all’articolo, oltre le foto, anche un video. Ma diamo visibilità anche ad altre testate che fanno inchieste interessanti. Per continuare col caso Schettino ad esempio abbiamo riportato l’inchiesta del settimanale “La Voce delle voci” che seguiva la pista russa e lo spaccio di droga tramite navi da crociera che costeggiano le isole”.

C’è molto interesse da parte degli studenti di Campailla che intervengono spesso creando un dibattito animato. Spesso è lo stesso Professore e le sue assistenti Bernardina Moriconi e Giulia Cajetana Nardone che pongono domande al Direttore Michele Cinque sul giornalismo on-line, le cui regole si differenziano da quello della carta stampata.

“Le regole del giornalismo fanno parte anche della morale. Io come Direttore di Positanonews – afferma Michele Cinque – per esempio non inserisco mai la pubblicità all’interno dell’articolo, ma solo lateralmente o sopra o sotto. Credo che sia invasivo per la dignità del giornalista imporla durante la lettura del testo. La pubblicità è importante perché rende anche più libera una testata da un punto di vista economico, ma bisogna usarla, dominarla e non farsi dominare in modo invasivo”.

Agli studenti che chiedevano quali fossero i criteri di selezione dei suoi collaboratori, Michele Cinque ha risposto “che l’unico vero criterio di selezione è la bravura. Il sapersi muovere in questo complesso mondo giornalistico, il saper essere al posto giusto al momento giusto o semplicemente saper selezionare fra le mille notizie di Agenzia quelle che interessano. Sono molto severo – continua Cinque – nella selezione dei collaboratori, perché credo nel giornalismo. Attenzione – avverte ai ragazzi – alle false illusioni di alcune testate che sfruttano promettendo false iscrizioni all’Ordine dei giornalisti”.

L’intervento di Michele Cinque è durato tre ore, durante le quali si è discusso degli argomenti più vari che riguardavano il giornalismo on-line. Si è parlato anche della libertà di stampa e su come l’editore e la politica influenzino le testate, in particolare la carta stampata. Ad alcuni studenti che hanno chiesto al Direttore quale fosse la sua linea editoriale, ha così risposto: “L’unica linea da seguire è quella ferroviaria” e con questo inciso, ripreso da Indro Montanelli, il direttore di Positanonews ha concluso la sua lezione, accompagnato da un lungo scroscio di applausi.