Cetara ex sindaco D´Emma condannato a pagare 50.000 euro dalla Corte dei Conti per le case popolari

0

Cetara, Costiera amalfitana, costa d’Amalfi. Secondo la Corte dei Conti di Napoli, il dott. Benito D’Emma deve pagare di tasca propria (circa 50.000 euro) il debito fuori bilancio deliberato per costruire le case popolari. “Questo fu fatto per dare casa a venti famiglie bisognose – dice D’Emma – In quell’occasione, infatti, la proprietaria dei suoli, non appagata dall’indennità di esproprio, fece causa al Comune ed ottenne, con una serie di sentenze senza precedenti nella storia dell’ordinamento giuridico, un risarcimento danni di più di un miliardo di vecchie lire (per un terreno inedificabile!!!). Per risarcire la proprietaria fu deliberato il debito fuori bilancio. Non si tratta quindi di somme spese male, si tratta di soldi pagati alla proprietaria dei suoli. Fa niente. Si farà appello ed eventualmente si pagherà fino all’ultimo centesimo. Ma non sarà il solo a pagare………..”.