Meta Sorrento . Fugge sulla statale 145 con uno scooter rubato, inseguito ed arrestato.

0

 

Meta: Furto motorino, arrestato dopo inseguimento.

 

di Vincenzo Maresca.

 

Meta , Sorrento Penisola Sorrentina . Ancora i richiestissimi Honda SH nel mirino del dilagante fenomeno dei furti di ciclomotori con i carabinieri che, dopo un movimentato inseguimento, riescono a raggiungere e ad arrestare un 19enne di Castellammare di Stabia che in compagnia di un complice era riuscito ad impadronirsi nella notte dello scooter. Per il 19enne l’accusa è di furto aggravato in concorso, questa mattina dopo il momentaneo regime degli arresti domiciliari subirà il processo per direttissima presso il tribunale di via degli Aranci di Sorrento; fuggito invece il complice dopo una breve colluttazione con i militari dell’Arma. A notare il 19enne mentre transitava a bordo di uno scooter modello SH rubato poco prima sono stati i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Sorrento coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno della compagnia dell’Arma che hanno dato origine ad un inseguimento lungo la statale 145 sorrentina prima di riuscire ad acciuffare il ladro. Alla vista dei carabinieri, infatti, il 19enne ha imboccato la strada statale cercando di fuggire in direzione di Vico Equense poi, dopo circa 3 chilometri di fuga, ha improvvisamente invertito il senso di marcia con una improvvisa manovra ad “U” nel tentativo di tornare verso Meta pensando di seminare la radiomobile dei carabinieri. I militari dell’Arma invece non hanno rinunciato all’inseguimento e messisi alle calcagna dello scooter in fuga lo hanno raggiunto per bloccarlo prima che riuscisse ad inforcare via del Lauro per immettersi nel centro storico. Sparito invece il complice del 19enne che probabilmente gli aveva fatto da palo, inizialmente bloccato e poi riuscito a divincolarsi dalla presa dei carabinieri, che ha fatto sparire le sue tracce fuggendo a piedi per le stradine della cittadina. Una volta recuperato lo scooter è stato restituito al proprietario.