San Giuseppe, festa del papà: gli auguri

0

Gli auguri della redazione a tutti i Giuseppe e a tutti i papà, in particolare ai nostri lettori in Costiera amalfitana e penisola sorrentina e a chiunque è interessato a questi posti meravigliosi da Amalfi a Sorrento in Campania zona di cui tratta Positanonews. Un particolare pensiero ai papà che soffrono a chi è separato, a  chi si trova da solo con i propri figli e a chi il papà lo ha perso ma lo tiene sempre nel cuore.

Come in molti Paesi di tradizione cattolica, nella maggioranza dei paesi si festeggia la terza domenica di giugno in coincidenza con la prima festa fatta a Washington negli Stati Uniti d’America nel 1908, ma ci sono altre date, la festa del babbo viene festeggiata il giorno di san Giuseppe, padre putativo di Gesù. San Giuseppe, in quanto archetipo del padre e del marito devoto, nella tradizione popolare protegge anche gli orfani, le giovani nubili e i più sfortunati. In accordo con ciò, in alcune zone della Sicilia, il 19 marzo è tradizione invitare i poveri a pranzo. In altre aree la festa coincide con la festa di fine inverno: come riti propiziatori, si brucia l’incolto sui campi da lavorare e sulle piazze si accendono falò da superare con un balzo. In alcune regioni dell’Italia centro-meridionale, il dolce per questa festa è la zeppola (o zeppolella se in versione mignon) dalle origini antico romane: accompagnava la festività dei Liberalia, che si teneva nello stesso periodo dell’anno. Sono realizzate con pasta simile ai bignè, di forma schiacciata, e possono essere fritte o al forno; al di sopra viene posta di norma crema pasticcera e marmellata di amarene.

 

Giuseppe, dall’ebraico Jòsef, abbreviazione dell’antico Johosèf era composto da Jèhowa (Dio) e Yasàf (aggiunge), sicchè assume il significato di “Diom aggiunge” che voleva significare “Dio aggiunge un altro figlio”. Nel Medioevo il nome si trasforma in Joseppus, diventando man mano Giuseppe. Si festeggia il 19 di marzo in onore di san Giuseppe sposo di Maria e padre putativo di Gesù. E’ patrono del Canada, del Perù, dei falegnami, dei carpentieri e viene invocato per avere un buon matrimonio. E’ usato anche al femminile. Pio IX° lo ha dichiarato patrono della Chiesa universale.          Beppe, Peppe, Peppino, Pino, Pinuccia, Giuseppina, Geppo, Geppino, Peppone — Pepp’,Pè, Peppiniello, Peppi, Peppiniè : in Campania – Yue se : mandarino  – Gio sep : Vietnam – Josè:portoghese –  Gli ortodossi lo festeggiano il 31 luglio in onore di Giuseppe d’Arimentea. Il 1° maggio san Giuseppe viene festeggiato con l’appellativo di “lavoratore”.   San Giuseppe Maria Tomasi, cardinale (1649-1713)- san Giuseppe Plczar, vescovo – san Giuseppe Freinademete, missionario in Cina- san Giuseppe de Leon essa – san Giuseppe Bilczewski, arcivescovo di Lviv dei KLatini – san Giuseppe l’Innografo di Costantinopoli – san Giuseppe Moscati medico – san Giuseppe Cottolengo, fondatore dell’istituto omonimo – san Giuseppe Marello vescovo – san Giuseppe Cafasso patrono dei condannati a morte – san Giuseppe Maria Gambaro martire – san Giuseppe Colasanzio fondatore dei Chierici regolari – San Giuseppe Petrine 11° figlio di Giacobbe – san Giuseppe da Copertino – San Giuseppe Mkasa Bolikuddembè, martire ugandese – san Giuseppe Pignatelli – san Giuseppe Khang – san Giuseppe Manyanet y Vuives, promotore della costruzione della Sagrada Familia di Barcellona –          Famosi: pittori Abbiati,Agnieri, Arcimboldi,Benassi,Bottani, Chiari, de Nittiis, Pellizza da Volpedo, Zais. – Giuseppe Valadier orafo – Giuseppe Ungaretti, Giusti, Prini, Belli insigni letterati e poeti – tenore Giuseppe de Stefano – Giuseppe Verdi – Giuseppe Garibaldi – Giuseppe Mazzini – Giuseppe Saragat, pres. della repubbl. italiana- Giuseppe I e II imperatori d’Austria – Giuseppe di Portogallo – Giuseppe Siri, cardinale – canottiere mondiale Giuseppe Abbagnale – atleta Giuseppe Gibilisco – Peppino Meazza, calciatore –  Beppe Grillo comico e politico – Pippo Baudo – Pinuccio Tatarella, politico – Josè Barroso, politico – Giuseppina imperatrice dei francesi (1763-1814) Giuseppe Stalin.        Il 19 marzo è dedicato anche alla festa dei papà

Auguri di felice onomastico a Giuseppe Liuccio, letterato – Giuseppe Apicella pres. della Proloco di Minori – arch. Giuseppe Fusco di Minori – geom. Giuseppe Fusco di Minori – prof. Pino Amendola dell’ITT di Amalfi – al parrucchiere Pino Stanzione di Salerno – all’antiquario Giuseppe Ruocco di Minori – a Giuseppina Santonoro cons. comunale di Atrani – a Giuseppe Confalone cons. comunale di Maiori – a Giuseppe Ferrara cons. comunale di Conca dei marini – a Giuseppe Irace cons. com. di Praiano – a Giuseppe Guida e Giuseppe Castellano cons. com. di Positano – a Giuseppe Mannini, Giuseppina Mandara, Giuseppe Cuomo, cons. com. di Agerola – a Giuseppe Cannavale e Giuseppe Mercatelli cons. com. di C.re di Stabia – a Giuseppe Cuomo sindaco di Sorrento – a Giuseppe Stinga vice sindaco di Sorrento – Giuseppe Bisogno cons. com. di Cava dei tirreni – a Giuseppe Giordano direttore dei servizi dell’ITT di Amalfi – a Giuseppina Esposito assessore prov. di Salerno – all’ing. Giuseppe del Pizzo di Minori – allo storico amalfitano prof. Giuseppe Gargano – all’avv. Giuseppe Mnasi con studio a Salerno – all’avv. penalista Giuseppe della Monica con studio a Salerno – al tecnico Giuseppe Mormile di Minori – all’edicolante minorese Peppino Orio – al pittore  Giuseppe Ruocco – a don Peppino Imperato parroco di Ravello – al prof. Peppino Scannapieco di Maiori – all’avv. Giuseppe Camera di Amalfi – al maresciallo Giuseppe Loria, c.te la Stazione dei Carabinieri di Maiori-Minori – all’ing. Giuseppe Amendola di Amalfi – a Giuseppe Ussano, ins. IPSAR di Nocera inf. – a Josè Narciso dell’hotel Europa di Minori – al giovane pittore Giuseppe Proto di Minori – al commercialista Giuseppe di Lieto con studio a Cava dei tirreni – a Giuseppe Criscuolo delle ceramiche Piccadilly di Conca dei marini – a Giuseppe Apicella dell’Azienda vinicola di Tramonti – a Giuseppina Palatucci di Montella a Giuseppe Cuomo sindaco di Sorrento a Giuseppe Guida di Vico Equense e Giuseppe Guida presidente del Parco dei Monti Lattari 

Lascia una risposta