Dal Cilento – RICHIESTA INTITOLAZIONE STRADA A CADUTI DI GUERRA

0

Iniziativa dell’AUSER di Agropoli

 

Il Comitato Direttivo dell’ AUSER di Agropoli e del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano,su richiesta di molti iscritti, ha fatto richiesta al Sindaco di Agropoli, avv. Franco Alfieri, di vagliare l’opportunità di ricordare un caduto agropolese sul fronte russo attraverso una iniziativa toponomastica. A tale fine, mentre si allega alla richiesta copia del foglio matricolare del soldato Salvatore Fiordilino, si evidenzia che lo stesso è stato insignito di Croce di Merito di Guerra con decreto del 20 giugno 1919, del distintivo d’onore quale ferito di guerra con decreto del 20 giugno 1919, del distintivo d’onore quale ferito di guerra con atto del Regio Esercito del 19 maggio 1919, di medaglia  al ricordo della guerra 1915 . 1918 concessa con decreto ministeriale 9 novembre 1926,di medaglia commemorativa con gladio romano per le operazioni in Africa Orientale con ordine del Ministro della guerra in data 15 gennaio 1937. Salvatore Fiordilino è uno dei tanti caduti in guerra nella campagna di Russia. I figli Leonardo ed Angelo, già nel 1992 avevano inoltrato domanda alle autorità comunali di competenza del tempo, senza ottenere alcuna risposta. Leonardo Fiordilino, promotore di questa iniziativa è persona della massima stima e rispetto, non solo nell’ambiente dell’AUSER di Agropoli, ma anche delle altre associazioni del territorio, per il suo prezioso apporto all’arte ed alla cultura del territorio. Fine dicitore della poesia classica napoletana, agropolese di merito per il suo apporto alla solidarietà ed al sociale, è meritevole di questa iniziativa atta a ricordare un caduto per ideali forse contestabili, ma altamente significativi se considerato come dovere civico, attaccamento al dovere ed agli ideali di patria. L’intitolazione di una strada di Agropoli al soldato Salvatore Fiordilino, rappresenterebbe un riconoscimento ad un eroe, un uomo semplice che si è sacrificato per la propria Patria. Il figlio Leonardo, inoltre, amico mio da tempo, onora Agropoli e la Campania per il suo attaccamento alla poesie napoletana ed alla cultura del territorio in genere. Lodevole questa iniziativa dell’AUSER di Agropoli, sia dal punto di vista umano che sociale, storico e culturale.

 

Catello Nastro

Lascia una risposta