gabbato e mazziato

0

Egregio direttore,

le scrivo dopo aver amaramente pagato un verbale di € 39,00 + € 14,94 per spese, recapitatomi dalla polizia municipale di Sorrento.

Mi si contesta di non aver esposto lo scontrino di pagamento del parcheggio su strisce blu in corso Italia a Sorrento, un giorno del Dicembre 2011 in cui mi trovavo per la lavoro nella suddetta, peraltro belissima località.

Bene, con me viaggiavano 3 colleghi che potrebbero testimoniare che,al mio arrivo in corso Italia ho immediatamente acquistato ed esposto lo scontrino del parcheggio e ne ho inoltre acquistato un secondo  non appena scaduto il primo, con qualche imprecazione per la tutt’altro che modesta tariffa oraria.

Al mio ritorno alla macchina, non ho trovato alcun famigerato flglietto rosa sul parabrezza, del resto se l’avessi trovato mi sarei recato subito a protestare scontrini alla mano presso il comando di Polizia Municipale che è situato tra l’altro sullo stesso corso Italia.

Scopro solo con il ricevimento di questo verbale di esseres stato sanzionato a mia insaputa, verbale nei confronti del quale non mi conviene neanche fare ricorso al giudice di pace considerato che :

per il ricorso dovrei sborsare € 34,00 di marca da bollo per contributo unificato, cifra quasi uguale alla contravvenzione, e in caso di convocazione in udienza davanti al giudice di pace dovrei sobbarcarmi il viaggio di 800 kilometri per arrivare fino a Sorrento scomodando altre persone che mi dovrebbero fare da testimoni sempre che il giuduce ne voglia tener conto,solo il costo del viaggio ed il tempo da perdere scoraggerebbe chiunque.

conclusione : sono costretto a pagare per evitare che il conto salga ma mi sento gabbato e offeso , troppo semplice rifilare (inventandosele) multe all’insaputa dei destinatari, i quali, se magari scelti tra quelli con targa del nord nel frattempo ripartono e chi li vede più ? Chi mai farà opposizione per 50 Euro?

Complimenti, mi sembra una cosa studiata ad arte ,un modo facile facile per fare cassa, consiglio a tutti quelli che parcheggiano a  Sorrento di conservare gli scontrini.

Avrei pensato anche di rivolgermi direttamente al comandante della Polizia Municipale di Sorrento, ma visto con quale solerzia rispetta la legge quando parcheggia i suoi mezzi non mi aspetto certo rispetto e giustizia

La prego cortesemente di omettere il mio nome.

Enrico Modolo

Udine