Costa d´Amalfi, Minori. il Comune multato dall´Anas per aver appostole strisce pedonali

0

Costiera amalfitana. Il Comune di Minori in Costa d’Amalfi multato per aver apposto le strisce pedonali in via Alfonso Gatto. Una vicenda paradossale quella del comune della provincia di Salerno forse più unica che rara in Campania.

Sull’Albo Pretorio del comune, con determinazione n° 145 del 23/02/2012 (che alleghiamo), si legge: “CONSIDERATO che è pervenuta al Comune ingiunzione della Prefettura di Salerno, prot. N. 84774/11 relativo al verbale n. 7171 cron. n. 347/11 del 18/08/2011, effettuato dall’ente proprietario della strada Anas, con il quale si è accertato che il Sindaco pro-tempore ha violato l’art. 27 co. 10 e 11 e art. 37 co. 1 lett. D del cds in Minori sulla SS.163 Amalfitana dal Km 33+550 al km 33+950, perché senza la preventiva autorizzazione Anas aveva effettuato n. 9 attraversamenti pedonali;
CONSIDERATO che non vi sono elementi utili per eventuali opposizioni;
CHE pertanto al fine di evitare ulteriori aggravi di spesa, è opportuno procedere al pagamento della sanzione di cui sopra; […]

Determina di:

LIQUIDARE la somma di €. 163,70 a favore di Equitalia spa di Salerno.

 

Dall’amministrazione fanno sapere che le strisce sono state apposte per evitare il pericolo dell’attraversamento e che si stanno adoperando con l’Anas affinchè vengano apposte. Di certo vi è stata superficialità da parte del Comune ma ci chiediamo con quali principi l’Anas colpisce un Comune che fa le strisce pedonali mentre dall’altra parte consente ad un privato sulla Grotta dello Smeraldo di avere in concessione l’unico spazio di sosta e manovra dal bivio di Agerola a Praiano o tollerare semafori assurdi e pericolosi lungo lo stesso tratto di strada. 

 

 

Lascia una risposta