enfiteusi/usi civici l´amministrazione sbaglia il regolamento il Geom. Esposito trova la soluzione

0

MASSA LUBRENSE 

enfiteusi/usi civici l’amministrazione sbaglia il regolamento il Geom. Esposito trova la soluzione

Grande attenzione per l’incontro che si è svolto sugli usi civici / enfiteusi a Termini presso il ristorante Miracapri , una cosa è certa ogni incontro che organizza il Geometra Esposito Antonino e garanzia di professionalità e competenza oltre ad aver sempre una nutrita presenza di cittadini .

Dichiarazione Geom. Esposito : Sono rimasto favorevolmente soppreso  della nutrita  presenza dei cittadini di Termini , in qualità di presidente dell’Associazione Usi civici e demani nell’Italia Meridionale denominata Luigi Cesare Oliveti in onore del Professore, deceduto nel mese di ottobre la famiglia contatta dal sottoscritto mi ha fatto onore di dedicargli  la prima associazione in Italia con il Suo nome , già questo per me e fonte di immensa soddisfazione ,l’ Associazione avrà il compito di monitorare nel nostro Comune la corretta applicazione degli usi civici , nella prossima settimana protocollerò bozza per il nuovo regolamento sugli usi civici nel rispetto delle leggi nazioni e regionali ( visto che passati ormai oltre sei mesi il Comune non è stato in grado di redarre un regolamento appropriato , tant’è che ha chiesto attraverso responsabili comunali una mia stesura ) . Posso dichiarare senza essere contraddetto che l’ammontare delle cifre per l’affranco e/o legittimazioni è irrisorio , ma che bisogna verificare le singole particelle oggetto del procedimento ed in questo il professore Di Genio ha verificato in regione e con dati e ricerche negli archivi storici le particelle oggetto di Uso civico su tutto il territorio di Massa Lubrense . Ripero come presidente dell’Associazione resto disponibile alla risoluzione di tale problematica visto che sià all’epoca il prof. Oliveti ( massimo esperto nazionale degli ultimi 50 anni ) sia dal prof. Di lieto mi hanno delegato come rappresentante non solo della penisola Sorrentina ma anche in Regione Campania, infatti il prof. Di lieto mi ha chiesto sia una stesura di un libro che la collaborazione presso alcuni comuni della Regione Campania che lui attualmente segue .