Carosino (TA). Caffè Letterario, eventi vari a seguire.

0
3

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Eventi culturali al “Caffè Letterario” di Carosino. 

 

Nella  conferenza stampa tenuta a Carosino è stato presentato l’evento culturale denominato “Caffè Letterario”, che si aprirà il  25 febbraio e si articolerà in otto incontri mensili (quattro in questo semestre e altri quattro nel prossimo), sino a dicembre 2012.

 

Il ciclo di incontri con gli autori è un progetto che nasce dalla volontà di due operatori culturali, Floriano Cartanì e Piefranco Bruni, rispettivamente del centro Comunic@re e F. Grisi di Carosino, che, da tempo, svolgono attività culturale nel territorio, riscuotendo ampio consenso di critica.

 

All’idea di costituire un “Caffè Letterario” le due associazioni  vi stavano lavorando già dal mese di settembre scorso, quando incontrarono subito l’interesse dell’Assessorato alla Cultura e dell’Amministrazione Comunale di Carosino.

 

Emblematico il luogo di presentazione dell’evento, la Biblioteca Comunale di Carosino, mai “partita” veramente e sentita dalla comunità locale come cardine e volano di lettura e di aggregazione sociale. Ma è ancora più caratterizzante il “luogo” dove si terranno di volta in volta gli appuntamenti letterari, che saranno ubicati in alcuni accoglienti barcafè di Carosino, dove, volutamente dagli organizzatori, la promiscuità degli avventori col pubblico già presente, è metafora di ciò che si vuol cogliere con questa manifestazione.

 

Il “pensiero”, cioè, che racconta l’anticamera della cultura, non quella con la “k” come simpaticamente ricordato dal prof. Franco Fella, tra presenti in sala.

 

L’Assessore alla Cultura Paco Vinci ha fatto gli onori di casa ricordando come: ”…la promozione della cultura deve servire e promuovere i luoghi in cui viene esercitata e deve avere l’umile ambizione, proprio come questa prima edizione del Caffè Letterario, di oltrepassare il confine delle cose solite e già viste”.

 

Ecco il pensiero di Pierfranco Bruni, Direttore del CRS “F. Grisi” e Responsabile del “Progetto Pascoli” – Ministero per i Beni e le Attività Culturali”: “Il Caffè Letterario che stiamo proponendo è quanto mai attuale in ogni ordine di ricerca: dal Pascoli, di cui ricorre quest’anno il centenario della morte, alla ricorrenza dell’’Unità d’Italia, allo scatto fotografico che racchiude l’anima, come quello investigato da Noè Trevisani, al romanzo quanto mai attuale che intriga su Persefone. E’ un grande risultato che vede l’associazionismo culturale e l’ente amministrativo comunale, finalmente cominciare a condividere progetti di eminente profilo organizzativo e che volano alto, dando un’immagine della collettività e del territorio decisamente bella”.

 

Per Floriano Cartanì, Presidente del Centro Comunic@re e Direttore Culturale dell’evento: “La Cultura vera è quella che si fa umiltà e che veicola e si veicola, che aborra il nozionismo fine a se stesso e le autoreferenzialità, per  rapire e pervadere, per interessare e far crescere il soggetto che la incrocia e quelli che si scoprono suoi adepti. E allora l’incontro con questo tipo di Cultura può essere anche un ritrovarsi e un sapere; dove l’incontro si fa sconosciuto e un trovare, nuovamente e con piacere, il conosciuto.”

 

Dicotomie, queste, le quali nel contesto del “Caffè Letterario” proposto a Carosino, altri non sono che vita e metafora non solo umana ma letterale.

 

Con tali presupposti, condivisi attraverso molti applausi dai presenti, tra i quali non sono mancati quelli del Primo Cittadino Biagio Chiloiro accompagnato da altre cariche istituzionali del territorio, è stato svelato il programma degli incontri letterari, che, come sottolineato in precedenza, è di tutto rispetto. Una proposta culturale già in cantiere per le prime quattro tappe, ospitate presso altrettante location carosinesi: Marilena Cavallo (25.02.2012 – Red Hot Cafè)  e il suo “Nel mare di Calipso” in occasione dei festeggiamenti per il centenario di Giovanni Pascoli; Federico Pirro (31.03.2012 – Taverna dei Poeti) con “Uniti per forza” per i 150° anni dell’Unità d’Italia; Silvano Trevisani (28.04.2012 – New Pride Cafè) con “Dalla guerra alla pace” il Novecento visto attraverso l’obiettivo di Noè Trevisani, per concludere questo primo ciclo col romanzo di Michele Tursi e Pierpaolo D’Auria “Le mani di Persefone (26.05.2012 – Geko Cafè).

 

Un appuntamento veramente imperdibile per tutti i cultori della lettura in genere, ma anche un’occasione informale per i tanti che volessero cogliere il Caffè Letterario semplicemente come proposta alternativa e inusuale, da vivere nei pomeriggi degli ultimi sabato dei prossimi mesi. Carosino rilancia quindi, grazie a questa iniziativa, un nuovo approccio alla Cultura, che sta già riscontrando il notevole favore della critica e l’interesse di tanta gente, tra cui molti giovani.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Comune di Carosino – Assessorato alla Cultura.

 

 

 

Maurizio Vitiello

 

         

 

Lascia una risposta