Positano spostare asilo a Montepertuso maggioranza e minoranza sono d´accordo la gente no

0

Positano, Costiera amalfitana. Montepertuso è destinata a perdere, come sta succedendo in tutta Italia purtroppo, dopo le medie anche le elementari, ma ci sarebbe la possibilità di mantenere l’asilo. Attualmente la scuola dell’infanzia giù Positano è situata in ambienti piùttosto angusti (parliamo dell’asilo pubblico, esiste anche quello eccellente Luigi Rossi gestito dalle suore nell’ampio plesso alla Chiesa Nuova, ma essendo una struttura privata esula dal nostro discorso che riguarda il pubblico), mentre a Montepertuso godrebbero di ampi spazi, un cortile, quello di fronte alla Chiesa, ampio e spazioso per giocare, totale tranquillità e ambiente idoneo. Una soluzione prospettata dall’attuale amministrazione di Michele De Lucia che vede d’accordo anche l’opposizione. Una soluzione che farebbe rimanere almeno un “presidio” scolastico nel villaggio di Montepertuso sui monti Lattari anche se già la gente dice no pensando di doversi spostare dal basso all’alto, un condizionamento mentale incomprensibile frutto di retaggi assurdi e per quanto riguarda i disagi logistici basti pensare a quelli che portano i propri figli anche all’asilo a Piano di Sorrento. “Io ci porto mia figlia da Arienzo dove attualmente abito – dice Gaetano Marrone – credo che li sia l’ambiente ideale”. La cosa strana è che seppure pare che a livello razionale quasi tutti siano d’accordo, fra maggioranza e minoranza, la scelta sembra essere impopolare e difficile da accettare per molti ed è un peccato perchè i bambini lìstarebbero benissimo. L’alternativa per quello spazio ancora non si conosce, qualcuno propone una scuola di musica, poi si vedrà… intanto meditiamo se non sia il caso di spostare l’asilo nella tranquillità di Montepertuso così anche da agevolare lo spostamento delle elementari nel plesso delle medie e dar nello stesso tempo un presidio alle frazioni alte e utilizzare quell’immobile.