Scala sprangate fra giovane di Amalfi e uno di Maiori dopo la rissa a Sorrento di giovani di Praiano

0

 Ancora violenza dalla costiera amalfitana. Dopo la rissa gravissima che ha visto coinvolti giovani di Praiano al di fuori di una discoteca di Sorrento in penisola sorrentina, contro dei giovani di Castellammare, sulla quale ancora non si è riflettuto per la notevole portata , arrivata alle coltellate, oggi a Scala sono venuti alle mani due giovani di Amalfi e Maiori. I motivi pare siano passionali ed i due si sono affrontati a sprangate, ricoverati all’ospedale di Castiglione di Ravello dell’Asl di Salerno hanno ricevuto chi 25 chi 10 giorni di prognosi, per cui è intervenuto d’ufficio il reato di lesioni. Ad intervenire i carabinieri della stazione di Ravello con il supporto degli uomini del nucleo operativo di Amalfi. Su queste vicende e sulle motivazioni dei giovani a voler farsi giustizia da sè c’è molto da riflettere. Dal poco che siamo riusciti a sapere (nessuno ci ha fornito notizie salvo la polizia a Sorrento ed i carabinieri in Costiera amalfitana sappiamo solo che i vicoli di Sorrento erano cosparsi di sangue) a Sorrento i giovani di Praiano avevano probabilmente ragione, ma potevano chiamare le forze dell’ordine e usare i mezzi legali. Lo stesso dicasi per questa rissa.. perchè i giovani non sono abituati a chiedere aiuto alla giustizia e alla legge? Non solo per colpa loro,  per l’educazione ricevuta forse ma  anche per l’assenza delle istituizioni e dei servizi sociali un “vuoto” che dovrebbe far riflettere non poco.