Susan Sarandon ho concepito sulle scale di Piazza di Spagna a Roma

0

La migliore città per le donne che hanno difficoltà ad avere un bambino? È Roma secondo un’affermazione – destinata a far discutere – dell’attrice Susan Sarandon. In un’intervista rilasciata lunedì scorso a Alan Cumming e ripresa dall’Huffington Post , l’attrice ha raccontato di aver concepito sua figlia Eva sui gradini di Piazza di Spagna, in una notte di passione con il regista Franco Amurri, con il quale negli anni ’80 ebbe una breve, ma intensa relazione sentimentale. Come metodo di relax, contro l’ansia di non riuscire ad avere un figlio, Sarandon – che in passato ha sofferto di endometriosi – ha invitato le donne che hanno difficoltà a restare incinte, a passare una vacanza a Roma e ad abbandonarsi ai piaceri della dolce vita. IL CONCEPIMENTO – La sessantacinquenne, che è stata la prima ospite del nuovo programma televisivo Lucid conversations di Alan Cumming, in cui il presentatore scozzese intervista celebri personaggi dello spettacolo, ha raccontato di aver visitato nel 1984, durante un periodo di relax in Italia, la celebre scalinata romana. Su questi gradini sarebbe stata concepita la figlia Eva: «Se qualcuno ha problemi a restare incinta deve andare in Italia – ha dichiarato l’attrice -. Concedetevi una vacanza, mangiate, bevete e fate l’amore. Probabilmente resterete incinte. È proprio quello che mi è capitato con Eva a Piazza di Spagna». Quando il suo interlocutore le ha chiesto se avesse capito bene il luogo del concepimento, la Sarandon ha ribadito: «Sì, sulle scale di Piazza di Spagna. È questo il luogo dove Eva è stata concepita». DIFFICOLTA’ – L’attrice poi si è aperta sul problema di cui ha sofefrto: «Sono stata portata in ospedale e mi hanno detto che avevo un’endometriosi molto grave, disturbo sofferto da tantissime donne». Ma la sessantacinquenne rassicura chi potrebbe avere lo stesso problema, raccontando – oltre alla sua storia – che anche a Padma Lakshmi, l’ex moglie di Salman Rushdie, era stato diagnosticato questo disturbo e che a lungo la donna non è riuscita ad avere bambini, finché nel 2010 ha scoperto di essere rimasta incinta e più tardi ha messo al mondo la piccola Krishna. ] Susan Sarandon con la figlia Eva (Ap) La migliore città per le donne che hanno difficoltà ad avere un bambino? È Roma secondo un’affermazione – destinata a far discutere – dell’attrice Susan Sarandon. In un’intervista rilasciata lunedì scorso a Alan Cumming e ripresa dall’Huffington Post , l’attrice ha raccontato di aver concepito sua figlia Eva sui gradini di Piazza di Spagna, in una notte di passione con il regista Franco Amurri, con il quale negli anni ’80 ebbe una breve, ma intensa relazione sentimentale. Come metodo di relax, contro l’ansia di non riuscire ad avere un figlio, Sarandon – che in passato ha sofferto di endometriosi – ha invitato le donne che hanno difficoltà a restare incinte, a passare una vacanza a Roma e ad abbandonarsi ai piaceri della dolce vita. IL CONCEPIMENTO – La sessantacinquenne, che è stata la prima ospite del nuovo programma televisivo Lucid conversations di Alan Cumming, in cui il presentatore scozzese intervista celebri personaggi dello spettacolo, ha raccontato di aver visitato nel 1984, durante un periodo di relax in Italia, la celebre scalinata romana. Su questi gradini sarebbe stata concepita la figlia Eva: «Se qualcuno ha problemi a restare incinta deve andare in Italia – ha dichiarato l’attrice -. Concedetevi una vacanza, mangiate, bevete e fate l’amore. Probabilmente resterete incinte. È proprio quello che mi è capitato con Eva a Piazza di Spagna». Quando il suo interlocutore le ha chiesto se avesse capito bene il luogo del concepimento, la Sarandon ha ribadito: «Sì, sulle scale di Piazza di Spagna. È questo il luogo dove Eva è stata concepita». DIFFICOLTA’ – L’attrice poi si è aperta sul problema di cui ha sofefrto: «Sono stata portata in ospedale e mi hanno detto che avevo un’endometriosi molto grave, disturbo sofferto da tantissime donne». Ma la sessantacinquenne rassicura chi potrebbe avere lo stesso problema, raccontando – oltre alla sua storia – che anche a Padma Lakshmi, l’ex moglie di Salman Rushdie, era stato diagnosticato questo disturbo e che a lungo la donna non è riuscita ad avere bambini, finché nel 2010 ha scoperto di essere rimasta incinta e più tardi ha messo al mondo la piccola Krishna.