Amalfi ritardi per Ascensore per il Cimitero attacca l´ex sindaco De Luca

0

Ad Amalfi i  morti non hanno pace, o almeno i vivi che vogliono andare a trovare i propri defunti.  L’ex sindaco Antonio De Luca , ora all’opposizione, attacca la sua ex maggioranza, guidata da Del Pizzo ma con molti pezzi della sua passata Giunta,  ora al governo sulla gestione dell’ascensore «Era già tutto pronto – afferma il consigliere ed ex sindaco Antonio De Luca – L’iter amministrativo era già stato concluso con la mia amministrazione. Trovo inaccettabile che a dieci mesi di distanza i lavori di completamento non siano stati ancora avviati. E’ una grave inefficienza, dopo che, nonostante le numerose difficoltà burocratiche, fossi riuscito nell’intento di chiudere la vicenda prima della scadenza del mio mandato». «E’ troppo tempo ormai che la nostra Città attende la conclusione di quest’opera. Per dieci mesi – conclude Torre – i nostri amministratori si sono fermati ad osservare il volo degli uccelli, anziché mettersi subito al lavoro per riuscire a raggiungere qualche risultato positivo anche quando, come in questo caso, bastava fare veramente poco».

“Quest’amministrazione incapace – ribadisce Giovanni Torre, capogruppo consiliare di “Amalfi verso il Futuro” – ci ha messo 10 mesi per avviare i lavori di completamento dell’ascensore per il cimitero monumentale. L’USTIF aveva prescritto infatti alcuni necessari ed obbligatori interventi la cui realizzazione era stata già appaltata prima delle elezioni di maggio scorso». Sorprende il silenzio di Andrea Amendola prima molto attivo nelle sue contestazioni

Lascia una risposta