Il Sorrento attende la decisone se si gioca

0

 A rischio la partita di Reggio Emilia, ma per ora è stato dato l’o.k.


 

SORRENTO – Da Reggio Emilia nelle ultime ore non provengono notizie confortanti per quel che riguarda la neve perché le previsioni dicono che nella notte di venerdì ci sarà un peggioramento che porterà delle forti nevicate. Già la città emiliana è tutta imbiancata, tanto che sembra di essere a Natale, dai telegiornali delle televisioni locali si vedono delle immagini con le strade ed i tetti delle case imbiancati, anche con qualche mezzo metro di neve. Ma per ora secondo la notizia dell’ultima ora, secondo il Tg di Teletricolore, la partita si gioca, poi domani sabato allo stadio ‘Giglio’ si prenderò la decisione definitiva alle ore 11,00. Intanto il Sorrento nonostante che in settimana si parlava di questa seconda ondata siberiana, si è allenato come al solito con la testa rivolto verso la partita di domenica al ‘Giglio’. Neve o non neve, il pallone ha corso sul manto sintetico del campo Italia e tutti sono stati presenti, anche lo squalificato Bondi che domenica dovrà scontare la seconda giornata di squalifica datagli dal giudice sportivo.

 

MISTER RUOTOLO – Il maltempo sembra aver attecchito anche su un allenatore caliente come Gennaro Ruotolo che in queste ultime ore ha qualche lineetta di febbre, ma questo non lo ferma anche se la voce fa fatica ad uscire. Il fatto che la neve possa condizionare la gara e a far si che non si giochi, lo importa più o meno fino ad un certo punto: “Non lo so se si gioca, non ci dobbiamo far condizionare anche dal freddo, non dobbiamo pensare a niente, solo a noi stessi ”. Con la voce che va e viene come il segnale televisivo quando è maltempo, la sua mente è rivolta ai suoi prossimi avversari ed ai suoi giocatori, compresi i nuovi che si stanno bene integrando nel gruppo. “I giocatori stanno bene –dice inflessibilmente-, anche i nuovi stanno bene, per domenica abbiamo solo Bondi che è squalificato”. Una squadra che sembra avere un altro passo, e questo lo si è visto anche con l’Avellino nonostante il primo tempo non fosse stato giocato con il solito passo della altre gare. La pressione verde c’è stata fino ad un certo punto tanto da non impensierire molto la retroguardia rossonera, quello che ha caratterizzato i sorrentini è stata la calma di non cadere nei tranelli avellinesi. Cosa abbia fatto o immesso nei giocatori: “Io non lo so, non lo so che cosa è successo, io non ho portato nulla a loro, loro ti capiscono e fanno il minimo nel fare le cose. So solo che dobbiamo essere naturali e non dobbiamo fare le cose a di fuori del normale”. Poi su quello che forse voleva attuare, ossia il cambio del modulo tattico, sembra da un lato aver accantonato l’idea perché “non sto studiando nulla di nuovo, niente di particolare”. Forse continuerà con il suo 4-4-2 anche contro la Reggiana confermando con ogni probabilità la formazione che domenica scorsa ha giocato contro l’Avellino, a meno di qualche novità che gli verrà in testa nella rifinitura di sabato mattina.

 

LA REGGIANA – Nonostante la forte nevicata che si è abbattuta su Reggio Emilia, i granata hanno disputato in settimana i loro allenamenti tra la palestra del Fit Village, il manto sintetico del Reggio Calcio e poi nella giornata di venerdì a ranghi compatti sui campi del centro sportivo di Via Agosti. Attendendo la decisione di sabato mattina, la squadra si è allenata con la consueta concentrazione poiché stando a ridosso della zona play out, anche se la decisione della Commissione Disciplinare Federale ha tolto due punti alla SPAL la Reggina ne ha nei suoi confronti otto in più, un passo falso compromettere il suo cammino. Lamberto Zauli in questi giorni ha avuto tutti a disposizione: contro il Sorrento dovrà fare a meno dei soli Gianpaolo Calzi e Benedetto Iraci, appiedati per una giornata dal giudice sportivo, mentre Spezzani rientra proprio dalla squalifica che gli ha fatto saltare la trasferta di Foligno. Ci sarà anche Erik Panizzi che era uscito anzitempo e malconcio dal campo di Foligno. La risonanza magnetica a cui è stato sottoposto il giovanissimo esterno non ha evidenziato alcun problema: Panizzi, che in questi giorni si è allenato regolarmente con i compagni, sarà dunque arruolabile per lo scontro interno di domenica con il Sorrento. Come si vede tranne i due squalificati i granata saranno al completo.

 

ARBITRO – La gara sarà diretta dall’arbitro Federico La Penna della sezione di Roma 1. Gli assistenti saranno Massimiliano Botosso di Biella e Francesco Lunardon di Busto Arsizio. Avvocato di professione, Federico La Penna è nato a Roma il 7 agosto 1983 ed è al terzo anno in Lega Pro, a battezzare il suo esordio in Prima Divisione, il 21 marzo 2010, furono Figline e Sorrento. L’incontro terminò con la vittoria dei toscani per 1-0 (rete di Frediani). Successivamente il signor La Penna ha arbitrato i rossoneri in altre due occasioni: Sorrento-Lumezzane 2-0 (27 marzo 2011, reti di Togni e Carlini) e Sorrento-Pavia 2-2 (11 settembre 2011, reti di Ginestra, Falco, Galabinov e D’Errico).

 

    Gennaro Ruotolo

    La Reggiana

  Arbitro Federico La Penna

 


 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta