Foibe, Giorno del ricordo: manifestazione a Cava de’Tirreni

0

Ieri mattina si è tenuta nella sala consiliare del Palazzo di città la manifestazione dal titolo “10 febbraio: Storia di italiani”, che si è inserita nel quadro del “Giorno del ricordo”, istituito per ricordare le vittime delle foibe e gli esuli giuliano – dalmati e ha visto la partecipazione di alcune classi dell’Istituto magistrale della città metelliana. «Come ogni anno, il comitato 10 febbraio, in occasione del “Giorno del ricordo”, decide di organizzare un evento a tema – ha dichiarato Paolo Caroccia, responsabile provinciale del comitato “10 febbraio” – che possa meglio spiegare a tutti il dramma dei nostri connazionali barbaramente uccisi o esiliati, al fine di poter portare alla memoria una pagina di storia italiana troppo spesso finita nel dimenticatoio. Con la mostra fotografica di quest’anno, alla quale sono stati invitate a partecipare gli Istituti scolastici superiori della nostra provincia, vogliamo ribadire il legame che vi è da secoli tra le terre di Istria, di Fiume e della Dalmazia e la storia del nostro Paese». Ieri mattina all’apertura della mostra che è stata coordinata con il consigliere delegato alle Politiche giovanile Clelia Ferrara ha voluto dare il proprio contributo anche il sindaco Marco Galdi. «Il ricordo di quella tragedia deve essere sempre vivo nella memoria di noi italiani per onorare tutte quelle persone, che a causa della guerra e di un ingiustificato odio razziale e politico, hanno visto persa la propria vita o hanno dovuto lasciare il loro luogo natio. Ma soprattutto nelle nuove generazioni non deve cadere nell’oblio tali violenze». In tal senso è allarmante il dato di un sondaggio pubblicato ultimamente dall’associazione nazionale giuliano – dalmati, ove emergeva che il 77% dei ragazzi d’età compresa tra i 18 ed i 35 anni è completamente ignaro di ciò che sono le foibe e di tutta la storia che da queste discende. «Come comitato – ha concluso Paolo Caroccia – sarà nostra intenzione, sempre, portare nelle scuole e nelle piazza tale tematica e dare loro una forte ed importante eco. Ci preme ringraziare della vicinanza l’amministrazione della Provincia di Salerno ed il Comune di Cava de’Tirreni che hanno patrocinato tale iniziativa, dimostrando ancora una volta la sensibilità che hanno verso tale evento; in più un ringraziamento speciale va al coordinamento provinciale del Forum dei giovani di Salerno, che visto il forte tentativo di coinvolgere i giovani della nostra provincia ad approfondire e studiare tale tematica, non si è sottratto dal dare una mano alla riuscita di tale iniziativa».