Piano di Sorrento: Opere pubbliche per 6.5milioni di euro, 2milioni e mezzo destinati al cimitero. VIDEO

0

 

Piano di Sorrento: Opere pubbliche al via per 6milioni e mezzo di euro.

 

di Vincenzo Maresca.

 

Piano di Sorrento. Presentato il piano immediato delle opere pubbliche che vedranno interessate diverse macro aree del territorio dove sorgono edifici monumentali, pubblici, scolastici ed altro per un costo di circa 6milioni e mezzo di euro recuperabili attraverso finanziamenti ministeriali, comunali, provinciali e regionali. Tra le opere in programma spicca l’ampliamento del cimitero di San Michele Arcangelo che da solo costerà oltre 2milioni e mezzo di euro, tutto a carico dell’ente comunale, per effettuare il completamento degli scavi archeologici, l’ampliamento e la realizzazione di loculi e fosse per inumazione, poi la scuola elementare Maresca, il plesso delle scuole medie M. Massa e G. Amalfi, la biblioteca comunale, il centro polifunzionale comunale in via Gennaro Maresca, l’isola ecologica ed un altro mezzo milione di euro da spendere per la straordinaria manutenzione dell’edificio monumentale di “Villa Fondi” sul costone della Ripa di Cassano a fronte mare. Completano il quadro delle opere una serie di interventi di riqualificazione di immobili e strade comunali. “Abbiamo cercato di creare un piano che possa dare concretamente delle risposte ai problemi che ci sono attualmente sul territorio, ha spiegato il sindaco Giovanni Ruggiero, lo abbiamo fatto con cautela ed in forza di finanziamenti che in questo momento di crisi permetteranno alla amministrazione comunale di rendere maggiormente vivibili ed utilizzabili alcune strutture cittadine da anni al centro della attenzione”. Ma il progetto di riqualificazione dell’ente comunale va oltre la straordinaria manutenzione, al centro del piano delle opere pubbliche sono evidenziati anche interventi di miglioramento della funzionalità e fruibilità di una lunga serie di strade ed arterie comunale dissestate in seguito ad eventi idrogeologici ed in particolare dei lavori eseguiti per il completamento della rete di metanizzazione dell’intero territorio comunale, comprese le aree collinari. Senza contare il potenziamento della rete di illuminazione con la sostituzione di decine di bracci ed armature con la successiva messa in opera di centinaia di nuovi punti luce. “L’occhio dell’amministrazione comunale, ha continuato l’assessore ai lavori pubblici Francesco Gargiulo, non ha dimenticato nemmeno il centro storico di Via Gottola e le innumerevoli traverse della frazione Trinità dove presto saranno apposti i nuovi tappetini di asfalto stradale con i costi che saranno interamente attribuiti alla Seteap, società che sta svolgendo gli interventi per la rete di metanizzazione. Previsti inoltre circa 165mila euro per la sistemazione dei prospetti e del piano rialzato della biblioteca comunale con la ridistribuzione funzionale ed il rifacimento degli impianti”. Al di fuori del piano delle opere pubbliche e nell’ottica di un prossimo futuro l’amministrazione comunale vaglierà anche la possibilità di pedonalizzare parte del percorso di circa 300 metri che separa piazza Cota da piazza della Repubblica, due piazze cittadine che saranno comunque coinvolte in interventi di restyling.

 

 

 

 

Lascia una risposta