Centoquarantaparole (e oltre)2: Svizzera, reattore nucleare, niente di pericoloso

0

 

Il sistema d’arresto automatico è scattato alle 13.45 di oggi nella centrale nucleare di Mühleberg, fermando il reattore dopo che si era interrotta l’alimentazione di acqua.

 

Incomprensione

 

Il blocco, hanno reso noto le Forze motrici bernesi proprietarie dell’impianto, non va ricondotto a un guasto. È stato causato da un’incomprensione durante una misurazione, nel quadro di un’ispezione periodica del sistema di raffreddamento. Gli addetti hanno infatti proceduto al rilevamento in un punto che non era quello previsto, ha spiegato un portavoce. Non c’è stata nessuna fuga radioattiva e il reattore “è in uno stato stabile e sicuro”, ha aggiunto.

 

Non è la prima volta

 

L’arresto automatico di un reattore non è un episodio raro in Svizzera. Dalla fine degli anni ’60, quando le centrali elvetiche sono state realizzate, solo nel 2006, 2010 e 2011 non si sono verificati casi analoghi. A Mühleberg non accadeva dal 2007.

 

In serata l’autorità competente, ovvero l’Ispettorato federale della sicurezza nucleare, ha dato il suo nullaosta alla ripresa dell’attività dell’impianto.