Gelbison, Puglisi: "Speriamo che Braca rinsavisca. Santonicola deve dimostrare il suo valore"

0

 

VALLO DELLA LUCANIA – “E’ un’impresa difficile, ma arrivati a questo punto è giusto provarci”. Il presidente della Gelbison Maurizio Puglisi è caricato a mille dalla prossima partita che vedrà la compagine cilentana opporsi alla corazzata Cosenza: “Sappiamo delle difficoltà che incontreremo domenica, ma un risultato positivo ci spingerebbe verso la salvezza”. Proprio per questo motivo il patron chiama a raccolta i tifosi: “Abbiamo pensato insieme al dirigente Antonio Piccininno di dare il via alla campagna ‘Sosteniamo la Gelbison. Sosteniamola’ perché fino a oggi c’è stata la partecipazione del pubblico ma inferiore alle attese della società che compie quotidianamente sacrifici”. Puglisi puntualizza: “Vogliamo che i tifosi siano più partecipi e accorrano numerosi al ‘Morra’ perché abbiamo bisogno del loro sostegno. Allo stesso tempo invitiamo anche l’amministrazione comunale, che fin dall’inizio ha cercato di supportarci, di essere ancora più partecipe all’evento domenicale. Bisogna capire che salvaguardare la categoria è fondamentale sia per Vallo della Lucania  sia per l’intero comprensorio”. Il presidente è un fiume in piena e affronta anche la vicenda Braca: “Purtroppo con una decisione inspiegabile e presa unilateralmente, l’esperto difensore ha deciso di abbandonare il ritiro e lasciare la squadra. Ancora – aggiunge Puglisi – non ci spieghiamo i motivi del gesto soprattutto perché avvenuto in una settimana delicatissima che precede la partita di domenica contro il Cosenza. Speriamo che nelle prossime ore il calciatore possa rinsavire e tornare con il gruppo, altrimenti saremmo costretti a prendere decisioni contro il nostro volere”. Ma il pensiero di Puglisi va anche al nuovo acquisto Francesco Santonicola: “E’ un ritorno perché ha già fatto bene con noi nella precedente esperienza in Serie D. L’acquisto è stato concordato con mister Santosuosso perché l’allenatore lo conosce bene e quindi lo può impiegare nel miglior modo possibile. Inoltre – conclude – c’è da dire che con questa operazione si dà un’opportunità a un giovane del territorio di dimostrare tutto il suo valore in una categoria importante”.