Positano intrappolata per frana la beffa della strada alternativa per Agerola ghiacciata

0

Positano. Positano intrappolata dalle frane per la seconda volta in pochi mesi. Dal Comune si stanno attivando senza aspettare la Regione Campania o gli altri enti che dovrebbero intervenire, ma i danni peggiori li stanno subendo i pendolari.

Da sabato mattina la strada è interrotta a causa del distacco di un masso enorme sulla strada statale amalfitana 163 e gli studenti pendolari che vanno a Sorrento che questa mattina hanno preso l’autobus per il percorso alternativo consigliato dall’Anas per Agerola sono stati costretti a tornare indietro a causa della strada agerolina ghiacciata.

E’ la seconda volta in pochi mesi che la cittadina della costiera amalfitana si trova ad avere a che fare con i danni causati dal dissesto idrogeologico e questa volta si è davvero sfiorata la tragedia. Una bufera di pioggia e vento ed un masso di quattro metri cubi si è staccato alle porte di Positano venendo dalla penisola sorrentina , poco oltre il confine con Vico Equense. Il crollo è avvenuto sabato verso le quattro di mattina, quando per fortuna non transitava nessun autoveicolo, nei pressi dell’area di sosta dei mezzi comunali adibiti alla raccolta dei rifiuti.

Il masso, ha centrato in pieno la sede stradale frantumandosi e poi rimbalzando contro la inferriata che costeggia il lato esterno della statale. Sul posto i carabinieri della compagnia di Amalfi, i vigili del fuoco di Maiori e personale dell’Anas che ha provveduto a disporre la chiusura dell’arteria.

L’Anas ha poi provveduto ad emanare l’ordinanza di chiusura della strada statale 163 ‘Amalfitana’ al km 10,450 nel comune di Positano, in provincia di Salerno.Sono in corso le verifiche tecniche sul costone roccioso da parte degli organi competenti per programmare le attività di messa in sicurezza. I veicoli provenienti da Napoli e diretti a Positano vengono deviati allo svincolo di Castellammare dell’autostrada A3 Napoli-Salerno e proseguono sulla ex strada statale 366 ‘Agerolina’, nel comune di Gragnano. Percorso inverso per i veicoli provenienti da Amalfi o Positano.

Peccato che però quanto consigliato dall’Anas questa mattina era impraticabile visto che l’Agerolina era ghiacciata e gli studenti costretti a tornare indietro.

 “Viviamo in un territorio fragile, la costiera amalfitana è uno dei territori più a rischio e lo sappiamo da tempo – dice il sindaco di Positano Michele De Lucia -. Un intero paese dipende da questo collegamento nel versante dove si svolge la maggior parte degli scambi commerciali e la nostra vita sociale con gli studenti e pendolari che ora avranno enormi difficoltà per la strada interrotta. Faccio appello agli enti preposti e alla Regione Campania affinchè si risolva al più presto questo problema. Questa mattina abbiamo fatto un incontro per decidere il da farsi, abbiamo attivato tutti gli enti ma non aspetteremo i tempi burocratici. Noi intanto cominceremo a fare un sopralluogo con i nostri tecnici per accelerare i tempi e abbiamo già chiesto i preventivi per i lavori. Stiamo facendo tutto il possibile per fare prima e limitare nel tempo questo disagio”.

Positanonews informerà tutti i giorni i cittadini, in collaborazione con il Comune e gli enti che ci vorranno fornire informazioni, sullo stato delle cose. Al momento la SITA si ferma al bivio di Montepertuso e non passa, l’accesso è chiuso ufficialmente ma attualmente si passa, salvo controlli che al momento non ci sono,  a proprio rischio e pericolo, ma evitando la paralisi della vita socio-economica del nostro paese.  Non possiamo garantire niente e nessuno ma oramai siamo abituati alle frane come a Venezia sono abituati alle alte maree…

 Michele Cinque