Dilaga il fenomeno dei parcheggiatori abusivi a Salerno. La denuncia della Fisascat Cisl

0

SALERNO – Numerose minacce si sono registrate nella città capoluogo, in quest’ultimo periodo, ai danni degli ausiliari al traffico di ‘Salerno Mobilità’ da parte di parcheggiatori abusivi. A denunciare il fenomeno sono i rappresentanti sindacali della Fisascat Cisl che, esasperati dagli spiacevoli episodi, hanno deciso di rendere nota la questione insieme alle altre sigle sindacali. I casi si susseguono, infatti, a ripetizione, nei pressi delle aree dove sono presenti i parchimetri. Extracomunitari o persone già note alle forze dell’ordine, ogni giorno, non permettono agli addetti della società di svolgere correttamente il proprio lavoro. “La situazione è diventata insostenibile”, ha affermato Paolo De Luca, rappresentante sindacale della Fisascat Cisl salernitana. “Si tratta di un fenomeno ormai incontrollabile. Abbiamo esposto l’atavica questione ai vertici di ‘Salerno Mobilità’ e, in più occasioni abbiamo denunciato gli episodi alle forze dell’ordine. Ma nulla è cambiato fino ad ora”. Ma prima di dare vita a forme di protesta De Luca lancia un appello alle istituzioni politiche e non solo: “Gli ausiliari al traffico di ‘Salerno Mobilità’ chiedono agli organi preposti che facciano i dovuti controlli e prendano provvedimenti definitivi”. In merito la legge italiana al momento sembra non sortire nessun effetto contro i guardiamacchina non autorizzati. In diversi casi, infatti, queste persone possono risultare ufficialmente nullatenenti e, quindi, anche in presenza di verbale, non pagano mai la sanzione. Una situazione che rende, di fatto, impunito l’esercizio del parcheggio abusivo nella gran parte dei casi, e ne scoraggia la denuncia dei cittadini. In occasione del periodo di ‘Luci d’Artista’ il Comune di Salerno, con un apposita ordinanza, ha inasprito le sanzioni per chi esercita illegalmente l’attività di parcheggiatore. Ma il fenomeno sta diventando una vera e propria realtà criminosa, che mira contro il territorio cittadino e che va a creare situazioni di degrado urbano o compromette la sicurezza urbana. Una situazione che gli ausiliari di ‘Salerno Mobilità’ non vogliono e non possono accettare.