La MSC Poesia su un banco di sabbia

0

 

 

E’ accaduto davanti alla coste delle Isole Bahamas

http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2012/01/s-CRUISE-SHIP-RUNS-AGROUND-large.jpg   La MSC Poesia ed i quattro rimorchiatori

 

PIANO DI SORRENTO – Il 2012 sembra l’anno che va per traverso alla navi da crociera che per  vari motivi nei luoghi turistici si accostano troppo sotto costa e restano incagliate o sui banchi rocciosi sporgenti o insabbiate. Stavolta è accaduto anche ad una delle navi da crociera della MSC che nelle Isole Bahamas, a nord dei Caraibi, si è accostata troppo ed è rimasta, per fortuna, senza gravi danni sia per la nave che per i 2.500 e più passeggeri che imbarcava. La MSC Poesia, che stazza 92.409 tonnellate, battezzata dalla madrina Sofia Loren, che ha ben tredici ponti e ben più di 1200 cabine, stava facendo il suo solito giro che la porta dalle coste della Gran Bretagna a quelle del Nord America, quando il 7 gennaio, sei giorni prima del grave fatto accaduto alla Costa Concordia, stava effettuando le operazioni di avvicinamento al porto di Lucaya. Questo le è stato fatale perché durante la bassa marea si è arenata sul fondale (alcuni siti stranieri riportavano sulla barriera corallina), nel momento nel quale aveva a bordo il pilota che stava dando le dovute istruzioni al comandante per la manovra. Ma per fortuna non è accaduto nulla a nessuno ed alle strumentazioni di bordo, perché tutto è continuato nella normalità, e dopo quando è arrivata l’alta marea con l’ausilio dei rimorchiatori è stata liberata. Ed il giorno successivo è arrivata come previsto nel porto di Little San Salvador, poi dopo che sono state effettuate le dovute verifiche alla carena dal Bureau Veritas la nave ha potuto riprendere la navigazione. In poche parole non si è venuta a creare la stessa situazione della Costa Concordia, perché il danno riportato dalla nave passeggera dell’armatore Gianluigi Aponte non si può paragonare a quello della nave affondata all’Isola del Giglio. Ma come riportano alcuni siti, la nave aveva nell’urto aveva arrecato alla chiglia uno squarcio che non ha destato preoccupazione. Il tutto è accaduto intorno alle sette del mattino, sempre facendo riferimento ad alcuni siti stranieri, quando di soprassalto molti passeggeri che avevano ballato fino a notte fonda si sono dovuti alzare di botto. La crociera era stata organizzata per gli amanti della musica elettronica, ma purtroppo tutto è terminato anticipatamente per il brutto urto. La stessa nave della MSC ebbe quattro anni fa, chiamiamolo così, un approccio di collisione con una nave passeggera della Costa, la Classica, ma nulla di grave è come si fossero baciate e nulla più per nessuno.

 

GIUSEPPE SPASIANO


 

 

        

Le Isole Bahamas nella cartina e la sua costa

 

Questo il sito del video del Corriere.it

 

http://video.corriere.it/crociere-sfortunate-video-incidente-msc-poesia-/2958a06c-46ca-11e1-90ee-63dee1b6b376

 

GIUSEPPE SPASIANO