Gelbison in emergenza, squalificati Sica e Fariello

0

VALLO DELLA LUCANIA – Squalificati per una giornata, per recidiva in ammonizioni, il capitano Francesco Sica e il difensore Fabio Fariello. E’ una Gelbison che quindi si trova senza due titolari nella sfida contro il Palazzolo di domenica prossima. Santosuosso sarà chiamato a decidere in settimana chi utilizzare come sostituto e se a prendere il posto del capitano dovrebbe essere Elio Siano che così farebbe il suo esordio dal primo minuto con la maglia rossoblù, visto che da quando è stato acquistato ha solo partecipato a qualche scampolo di partita, al posto di Fariello potrebbe essere impiegato Manganelli o anche Anastasio che già si era destreggiato nel ruolo, solo che sull’altro out, nella trasferta contro l’Hinterreggio. Insomma un bel grattacapo per il mister che di sicuro verrà a essere sciolto solo all’ultimo minuto poiché c’è anche chi propende per un cambio di modulo: schierando a tre dietro e con l’inserimento di un centrocampista in più. Nel frattempo il giudice ha deciso di rigettare il ricorso che la società aveva presentato contro il Nuvla San Felice per la gara dello scorso 20 novembre e finita 1-1: “La società della Gelbison – scrive il giudice sportivo – chiede che alla Nuvla San Felice sia inflitta la punizione sportiva della perdita della gara di cui all’oggetto per avervi fatto partecipare calciatori che non avevano titolo a prendervi parte. In particolare la reclamante assume che detti calciatori erano stati tesserati per la Nuvla San Felice in modo irregolare essendo state le relative richieste di tesseramento sottoscritte non da entrambi i rappresentanti legali della società (ai quali, in data 29 giugno 2011,era stato conferito “ampio potere di firma in modo congiunto presso gli organi federali”) ma da uno soltanto di essi; Il reclamo è infondato e deve pertanto essere rigettato”. Infine è da registrare anche la squalifica fino al 1 febbraio nei confronti del massaggiatore Maurizio Piccini che scrive il giudice: “Ha rivolto espressioni gravemente offensive all’indirizzo dei calciatori del Marsala ed è stato allontanato dall’arbitro”.